F1 | Ferrari, Binotto: “Prestazione al di sotto delle nostre aspettative”

"Non abbiamo avuto un ritmo sufficiente e i nostri rivali sono stati più veloci", ha sottolineato il team principal del Cavallino

F1 | Ferrari, Binotto: “Prestazione al di sotto delle nostre aspettative”

La Ferrari si congeda dal Gran Premio d’Azerbaijan, quarta prova stagionale del Mondiale 2019 di Formula Uno, cogliendo un terzo e quinto posto rispettivamente con Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Il tedesco ha conservato la posizione colta ieri in qualifica, mentre il monegasco è stato protagonista di una gara all’attacco dopo l’incidente di ieri che lo ha escluso in Q2.

Il team principal Mattia Binotto, commentando l’appuntamento azero, ha dichiarato: “Nella gara di oggi la nostra prestazione è stata al di sotto delle nostre aspettative. La qualifica non è andata come ci attendevamo e su questo tracciato c’è molta differenza tra partire avanti o dietro, dove tutto è più difficile. In gara, poi, non abbiamo potuto approfittare di nessun ingresso della Safety Car che speravamo ci avrebbe offerto qualche chance in più contro i nostri avversari. Sebastian è stato protagonista di una gara solida, sempre vicino al duo di testa, meritandosi pienamente la posizione da podio”.

Charles ha disputato una bella gara, rimontando la classifica dopo aver perso qualche posizione alla partenza, a causa delle gomme medie, più difficili da mandare in temperatura rispetto alle soft. Nel complesso però non abbiamo avuto un ritmo sufficiente e i nostri rivali sono stati più veloci. Dobbiamo tornare a casa, identificare le nostre aree deboli e spingerci nel nostro metodo di lavoro facendo scelte più aggressive per ritornare dove meritiamo”.

Piero Ladisa


F1 | Ferrari, Binotto: “Prestazione al di sotto delle nostre aspettative”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

13 commenti
  1. Magu

    28 aprile 2019 at 21:27

    Senza la V.S.C. era a rischio anche il po@io..visto anche come andava la Red Bull con le gomme gialle usurate…Gasly a fine stint era più veloce di Leclerc…

  2. cevola

    28 aprile 2019 at 21:40

    Questa intervista si puo’ utilizzare come copia e incolla a valle di ogni GP da qui alla fine del campionato…

  3. Roby Bad

    28 aprile 2019 at 21:52

    La vera fortuna per adesso sta nel fatto che in Mercedes si contendono le vittorie in due e questo gioca a favore della Ferrari
    Speriamo in una rimonta

  4. Raphael

    28 aprile 2019 at 22:09

    “…per ritornare dove meritiamo”.
    Credimi, siete già dove meritate.

  5. Saverio

    28 aprile 2019 at 22:48

    Siamo alle solite, tante chiacchiere e niente fatti. Cambiano i capi, ma nn cambiano i risultati. Nn so cosa è rimasto alla Ferrari, la faccia la stanno perdendo pure. Nn so se mi devo vergognare di essere ferrarista

  6. Roberto

    Roberto

    28 aprile 2019 at 23:28

    Che vergogna! Leclerc è stato il pilota più veloce in pista, ha recuperato ben 10 posizioni e aveva 18 secondi di vantaggio su Bottas. Potevate fermarlo prima invece avete aspettato che gli scoppiassero le gomme completamente prima di fermarlo. Così non so vincono i campionati, ma si va a medicare in piazza. Povera Ferrari come l’avete ridotta….

    • Roberto

      Roberto

      28 aprile 2019 at 23:31

      Volevo scrivere mendicare…. Non medicare

      • Zac

        29 aprile 2019 at 08:54

        E non sarebbe neanche priva di senso, si tratta pur sempre di un modo per leccarsi le ferite.

    • stefanoabbadia

      29 aprile 2019 at 10:50

      credo che tu abbia fatto un po’ di confusione, leggendo il tuo commento ecco i miei appunti:
      Leclerc ha fatto il giro veloce perché a 3 giri dalla fine e quando era staccato di circa 30 secondi e senza possibilità è rientrato, ha montato gomme freschissime e ha staccato il tempone…lo avrebbero fatto tutti…

      leclerc era davanti a Bottas solo perchè non aveva ancora fatto il cambio gomme…ma che gp hai visto?

  7. Metal84f1

    29 aprile 2019 at 07:26

    La Mercedes fará doppietta ogni gp… Ferrari disorganizzata ed incapace di gestire gara e piloti. Dirigenza assente!

  8. Metal84f1

    29 aprile 2019 at 07:29

    Elkan non ne capisce un c…o di cosa sia la F1…e non é in grado di spingere come fece Marchionne! Camilleri ridicolo!

  9. Saverio

    29 aprile 2019 at 14:42

    Ma poi nn condivido il protezionismo verso vettel. Se fosse per me l’avrei ridimensionato. Spazio a leclerc, spazio ai giovani. Se nn ci sta, che se ne vada. Mi manca davvero la serietà

  10. calimero0123

    29 aprile 2019 at 16:27

    Dopo piu o meno 70 anni di storia, la Ferrari non e fottuta di mettere a punto la machina ?! E davero zero e ridicola questa marca ! Ma non hanno vergogna ?! Anche ricco non ci metterei mai 200000 euro in questo marca, meglio una Porsche ! La Ferrari e una presa in giro

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati