F1 | Calendario 2020, Chase Carey: “Stiamo considerando diverse opzioni”

"Non vogliamo affrettare i tempi, entro fine giugno avremo un quadro più chiaro", ha aggiunto

Il CEO di Liberty Media non vuole sbilanciarsi sul prosieguo della stagione dopo le gare europee
F1 | Calendario 2020, Chase Carey: “Stiamo considerando diverse opzioni”

Ieri è stato diramato il calendario ufficiale delle prime otto gare della stagione 2020 di Formula 1, martoriata anch’essa dal Coronavirus. Sono tutti eventi europei, alcuni circuiti ospiteranno due gare come Zeltweg e Silverstone per prevenire eventuali defezioni future di altre piste e per garantire al massimo la sicurezza. Fino al 6 settembre dunque conosciamo dove si correrà, per quanto riguardo il resto delle gare, che dovrebbero essere al di fuori dall’Europa (il condizionale è d’obbligo, ndr), Liberty Media sta vagliando diverse opzioni, visto che qualche altro Gran Premio originariamente previsto nel calendario di inizio stagione potrebbe saltare, come Baku, Singapore e Russia. Il CEO Chase Carey ha voluto fare il punto della situazione.

“Per le altre gare in calendario non intendiamo fissare una scadenza in questo momento – ha detto Carey. La situazione è ancora troppo dinamica e una scadenza creerebbe pressioni che potrebbero non essere corrette o realistiche. Piuttosto, stiamo pensando a degli obiettivi, uno principale, ossia quello di avere entro la fine di giugno le idee chiare su come completare il calendario 2020. Sappiamo cosa vorremmo fare, ma abbiamo comunque delle opzioni se le cose non dovessero andare per il verso giusto. Ci aspettiamo che alcune gare previste per il calendario originale non potranno essere disputate, quindi abbiamo delle alternative: opzione A, opzione B, opzione C, opzione D e via dicendo. Vogliamo assicurarci di fare le cose nel modo giusto, e al momento la sicurezza è ancora la primissima priorità. Vogliamo essere sicuri di aver compreso il più possibile ciò che è richiesto dalle circostanze, quali sono le situazioni che andremo ad affrontare. Non vogliamo essere affrettati nel prendere le decisioni, bisogna farlo nel modo corretto”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati