F1 | Binotto: “Il nome della pista di Imola rende l’idea di quanto sia importante per la Ferrari”

"La mia prima volta a Imola con la Scuderia fu nel 1996", ha detto il TP della Rossa

Binotto inoltre ha parlato dell'aumento del numero di gare nel 2021 che potrebbe portare a una rotazione di uomini all'interno del team
F1 | Binotto: “Il nome della pista di Imola rende l’idea di quanto sia importante per la Ferrari”

Dopo aver gareggiato sulla pista di casa di Monza e su quella di proprietà del Mugello, la Ferrari è attesa dall’appuntamento di Imola distante poco meno di novanta chilometri dal quartier generale di Maranello. La storia del circuito emiliano, dedicato alla memoria del Drake e del figlio Dino, ha un rapporto unico con la Rossa. Mattia Binotto, intervistato nella press conference del venerdì, ha ricordato la sua prima volta a Imola da uomo Ferrari.

Già il nome della pista rende l’idea di quanto questo circuito sia importante per Ferrari. Per noi si tratta della trasferta più corta dell’anno e tantissime vicende ci legano a Imola – ha detto Binotto – Ricordo molto bene la prima volta che sono venuto qui con la Scuderia, nel 1996, quando Michael Schumacher era al suo primo anno. Nelle stagioni successive vissute con il team ha fatto grandi cose e quindi è bello avere la possibilità di tornare a disputare una gara su questo circuito. Peccato solo che la situazione Covid non abbia consentito l’accesso del pubblico”.

Dai ricordi del passato al futuro, dove si va verso più un calendario ricco di impegni. Per il prossimo anno si parla addirittura di 23 gare, emergenza Covid permettendo, che obbligherà le squadre a vari avvicendamenti tra gli uomini a disposizione. Lo stesso Binotto ha ammesso che non sarà presente al GP di Turchia, in programma il 15 novembre sul tracciato di Istanbul.

Credo che se le gare aumenteranno sarà impossibile per i meccanici, i ragazzi della logistica ma anche gli ingegneri farle tutte – ha detto Mattia Binotto – Sarà inevitabile organizzarci per effettuare del turnover e posso dire che la cosa varrà anche per me. Nemmeno io sarò presente a tutte le gare cosa che avverrà peraltro già tra due settimane, visto che seguirò il Gran Premio di Turchia da Maranello”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati