Ecclestone: "La crisi finanziaria non condizionera' la F1"

Ecclestone: "La crisi finanziaria non condizionera' la F1"

Bernie Ecclestone ha minimizzato il possibile impatto della crisi finanziaria globale sul mondo della Formula 1. La Honda si e' gia' ritirata ponendo come motivazione il crollo delle vendite delle vetture di serie ma secondo il boss della F1 il 2009 avra' il solito andamento a livello di business legato al Circus.

"E' chiaro che la crisi finanziaria mondiale influenza tutti, inclusa l'industria dell'auto. Ma non condizionera' seriamente la Formula 1" ha dichiarato il miliardario 78enne.

Ecclestone ha spiegato che la F1 mantiene un grande interesse, pari solo alle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi Olimpici.

"Da quanto ne so sono stati venduti gran parte dei biglietti di quasi tutte le gare della prossima stagione" si legge in un'intervista al giornale serbo Press.

"Inoltre, abbiamo firmato due grandi accordi, con LG e DHL. E' semplice: i grandi investitori vogliono le loro pubblicita' in tutto il mondo e capiscono che la F1 e' il modo piu' economico per ottenerlo".

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati