Di Resta colpito piu’ volte dai riccioli delle gomme Pirelli

Di Resta colpito piu’ volte dai riccioli delle gomme Pirelli

Paul Di Resta ha dichiarato di essere stato colpito piu’ volte dai riccioli che si sono staccati dalle gomme Pirelli durante il Gran Premio della Malesia. Fuori dalla traiettoria ideale, il circuito di Sepang è stato letteralmente invaso da residui delle mescole Pirelli, staccati dalle gomme con l’avanzare del degrado degli pneumatici.

“Verso la fine della gara, è diventato difficile superare” ha dichiarato lo scozzese al Telegraph.

“L’altro problema è che i residui mi hanno colpito alle mani. Nel bel mezzo di una curva veloce, questi riccioli di gomma mi hanno colpito alle mani mentre giravo il volante. La gomma non è uno dei materiali piu’ morbidi e nel posto giusto potrebbe anche ferire” ha dichiarato il pilota della Force India.

“Non ho ricevuto questi commenti dai primi tre classificati, ma se esiste questo problema, indagheremo” ha dichiarato Paul Hembery, responsabile motorsport di Pirelli. “Ci sono stati comunque molti sorpassi. Dobbiamo analizzare tutte le manovre di sorpasso ma i riccioli devono pur andare da qualche parte, e questa è una difficoltà per noi” ha aggiunto l’inglese.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

25 commenti
  1. Pasquale

    11 Aprile 2011 at 16:40

    @TRAFFYK

    Hei non c’era bisogno che t’incazzavi e non c’era bisogno che mi davi dello stupido! Io volevo sapere se ti sei spaventato in seguito all’impatto e se hai perso il controllo della moto! A ME MI E’ SUCCESSO!

  2. Traffyk

    11 Aprile 2011 at 16:44

    @Pasquale ma è ovvio che mi incazzo scusa, tu prendi in giro a casaccio nei commenti ovviamente rispondo.
    Però contrariamente a te non ti ho dato dello stupido! Ho detto che il tuo commento è stupido e fuori luogo, è diverso. Comunque mi scuso per il malinteso, come avevo gia scritto no solamente spavento e casco rovinato e macchiato di sangue della povera bestiolina.. io ho tirato dritto senza fare reazioni sconsiderate (tipo sterzare o spostare il peso sulla moto) del tipo che se ti succede senza manco accorgertene magari fai ancora meno danni spesso e così.

  3. satteo

    11 Aprile 2011 at 18:55

    a me è successo in motorino a 15 anni uauhhuauhuhauha son rimasto in piedi ma ho avuto l occhio nero per una settimana… dio che cosa mi avete fatto tornare in mente. maledetti “batmans” :p

  4. Fabio

    11 Aprile 2011 at 19:42

    @Traffyc: una moto ce l’ho pure io e ti assicuro che i trucioli di gomma sono ben più leggeri di un sasso o di un volatile (che per fortuna non ho mai incrociato)… I kart (adesso sono solo un amatore ma qualche anno fa qualche gara l’ho fatta) non hanno carenature e i trucioli li prendi pure su spalle, avanbracci, tibie, ecc. Ti do ragione sul fatto che ti possano de-concentrare e diano fastidio ma credo nulla di più anche su un formula.
    PS: mi risulta che ieri Webber abbia superato all’esterna di curva 1 sui riccioli di gomma… alla faccia di chi dice che impediscano i sorpassi!

  5. Traffyk

    11 Aprile 2011 at 20:01

    @Fabio, non ho le tue esperienze di kart perchè la mia economia non me lo permette però da piccolo ho lavorato in un circuito di kart e ho girato molto in pista pur non prendendo parte attivamente a vere e proprie gare, però posso dirti che le gomme dei kart durano ampiamente per tutta la gara e sono anche più piccole è vero che lasciano riccioli di gomma in pista ma sono sicuramente molto più pochi rispetto a quelli della formula 1.

    In formula 1 i trucioli di gomma sono tanti perchè alcune auto in Malesia hanno fatto addirittura 4 soste (4×4 sono 16gomme scaricate in pista) e poi perchè raggiungono temperature nell’ordine d’impiego superiori ai 100gradi si compattano ancora maggiormente creando delle palline abbastanza pesanti..

    Nei kart con pista quasi sempre sporca io mi sono lamentato maggiormente sempre più di pietrisco e terreno che invade la pista rispetto alla gomma a terra che è pochina e non da fastidio come anche tu affermi. Magari in F1 potrebbe valere la mia affermazione, non ne sono sicurissimo ma potrebbe avere un fondo di verità.

    Buon karting, t’invidio!! 🙂

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati