Briatore: La Formula 1 dovrebbe diventare meno tecnica

Briatore: La Formula 1 dovrebbe diventare meno tecnica

La Formula 1 non deve essere dominata dagli ingegneri ma dai piloti, secondo l’ex team boss della Renault, Flavio Briatore.

“Dobbiamo ridurre i costi ma anche la tecnologia perchè ora i piloti schiacciano migliaia di bottoni a destra e a sinistra” ha dichiarato l’italiano, che non potrà tornare in F1 fino al 2013 per la squalifica dovuta al famoso “crashgate”.

“Gli ingegneri hanno il controllo” ha dichiarato Briatore a Onda Cero, “con regole che sono difficili da interpretare. Abbiamo visto cosa è accaduto a Silverstone, con regole al venerdì diverse da quelle del lunedì. Gli spettatori non sono interessati a queste questioni, vogliono solo veder lottare i piloti. Dobbiamo tornare ad un Formula 1 più normale, come ai tempi di Senna, Prost e Mansell, e Alonso all’inizio. Negli ultimi cinque o sei anni è diventata troppo tecnica”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

48 commenti
  1. dx(tifoso ferrari)

    3 Agosto 2011 at 00:53

    *serie

  2. Lorenzo

    3 Agosto 2011 at 01:15

    se continuano così i piloti guideranno le macchine da un simulatore direttamente da casa propria… Il fatto che non si vedono più incidenti fa capire quanto queste macchine siano più facili da guidare e quanto i piloti contino sempre di meno…

  3. lorenzo

    3 Agosto 2011 at 07:58

    la f1 e’ stata tanto tempo fa’ espressione di velocita’ di prestazioni al limite che solo pochi piloti erano in grado di dominare, ora credo che non siano molto semplici da guidare ma credo anche che la troppa esasperazione della tecnologia dell’areodinamica etc. etc. abbiano portato la formula una ad essere uno sport non molto eccitante. Io sono 20 anni che guardo corse di F1 e ormai non mi esalto piu’ come tempo fa nel guardare una gara, se non scende giu’ un po’ d’acqua non si vedono grandi sfide.
    tanto di cappello ad hamilton che almeno ci prova a metterci un po’ di brio quando puo?.
    Spero tanto che la formula 1 torni ad essere uno sport dove macchina e pilota siano il fulcro di uno sport che anno dopo anno stanno perdendo credibilita’.

  4. lelu79

    3 Agosto 2011 at 08:36

    Certo che se togliamo la tecnologia, ma poi abbiamo gente al muretto cheb falsa le gara mandando a muro la gente…Briatore spesso dice delle cose giuste, e a tratti l’ho sempre stimato all’interno della F1; solo che se predica bene ma razzola nella “delinquenza” sportiva tanto vale.

    • Federico Barone

      3 Agosto 2011 at 09:53

      Non ho capito bene:

      l’hai stimato “a tratti” oppure “sempre”? 😉
      (scherzo…)

  5. Francesco orso Pompei w schumy

    3 Agosto 2011 at 09:05

    Si se ne accorto un po’ tardi ma lo Quito in pienissimo si basta co sti Bottoni a destra e a manca che fanno diventere di colpo dei Super piloti , cosi in Canada hanno potuto superare schumy.
    No basta!!!!!!!!!!!!

  6. Francesco orso Pompei w schumy

    3 Agosto 2011 at 09:08

    Bravo Flavio priatore! 🙂

  7. Pinna

    3 Agosto 2011 at 09:50

    Bella la foto.
    Questa volta Briatore ha espresso la volontà della maggior parte degli appassionati, ma come qualcuno ha citato sopra, detta da lui…..

  8. Francesco orso Pompei via ripuaria, 49 w schumy

    3 Agosto 2011 at 12:19

    Dovrebbero farlo già dal 2012 , ritornare alla tecnologia della metà degli anni novanta!!!!!!!!!! Allora si si vedrà il pilota e si rivedrà la vera competizione come era allora diamine!!!!!!!!!!!
    Si vedrà il migliore vincere magari per la prima volta o ricominciare a vincere schumy in testa .
    Ma non sarà cosi ,ma allora si sa quando metteranno in atto queste nuove regole o vecchie se vogliamo?
    ~~~~~Forza Ferrari ~~~~~~

  9. Pino

    3 Agosto 2011 at 13:55

    Credo che Briatore sia l’ultima persona a cui dovrebbero chiedere una cosa del genere. I piloti dovrebbero fare la differenza dice? Ricoradatevi Singapore 2008, che vergogna..blah

  10. Chris (tifoso J. Button e Ferrari)

    4 Agosto 2011 at 02:33

    Ti saluta Jenson Button!!! 😀

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati