Berger: “La manovra di Schumacher su Barrichello molto comune in passato”

Berger: “La manovra di Schumacher su Barrichello molto comune in passato”

Gerhard Berger ha dichiarato che la manovra difensiva di Michael Schumacher ai danni di Rubens Barrichello in Ungheria era molto comune nelle gare di F1 del passato.

L’austriaco, che ha vinto 10 dei suoi oltre 200 Gran Premi, ha dichiarato che la tattica di Schumacher, che ha stretto il brasiliano contro il muretto dei box ad alta velocità, era di uso comune nei decenni passati.

“Guidavamo in modo piu’ rude e brutale” ha dichiarato il 50enne, ex compagno di squadra di Ayrton Senna. “Tre volte in un giro ci spingevamo a vicenda nei muri senza lamentarci. Faceva parte del gioco. Non avrei pensato a nulla di male in un’azione come quella di Michael contro Barrichello” si legge sul Tiroler Tageszeitung.

Ma Berger dubita che Schumacher possa ottenere il suo ottavo titolo.

“Prima della stagione avrei risposto a questa domanda con un sì. Oggi devo dire no. Il suo compagno di squadra della Mercedes, Nico Rosberg, è chiaramente davanti a lui. Michael sta tentando di sfruttare la giovane età di Nico tirando fuori trucchetti dal suo bagaglio di esperienza, ma non funziona. Il suo compagno di squadra è piu’ veloce, e deve imparare ad accettarlo” ha aggiunto Berger.

Berger: “La manovra di Schumacher su Barrichello molto comune in passato”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

28 commenti
  1. Daniele

    16 agosto 2010 at 13:48

    La chiusura ‘graduale’ di quel tipo ti permette poi di cambiare traiettoria e spacciarla per 1 solo cambio di traiettoria. E’Furbixia kartistica.. =)

  2. SEZAR

    16 agosto 2010 at 16:40

    Strige, se Barrichello ha sfiorato l’erba e nn c è andato, m spieghi xkè s alza un polverone e xkè oscilla un pò la vettura?!? Guardati di nuovo quel sorpasso :-).

  3. visce5schumythebest

    17 agosto 2010 at 16:28

    bla bla bla….
    Schumy è un pilota e ha fatto bene.

    Io da pilota kart… non sapete quante volte ho fatto certe manovre senza ricevere polemiche… ah il mio nome e cognome è grosso per la mia sicilia (mi conoscono tutti).

    Correre nn è roba da gitano.

  4. marcello

    17 agosto 2010 at 19:53

    Si, ed io sono Alain Prost.

  5. Federico Barone

    17 agosto 2010 at 21:38

    Ti sbagli, Marcello! Alain Prost sono io…

  6. findus

    18 agosto 2010 at 13:46

    @visce5schumythebest
    Quindi tu paragoni le tue manovre su un gokart a quella fatta da schumacher a 300 allora?
    Quindi se sei piu’ lento del tuo avversario sbattilo fuori o mandalo al creatore almeno cosi’ sei sicuro di vincere. Alla prossima gara montati anche degli speroni cosi’ magari diventi anche piu’ popolare…

    L’episodio citato di webber su massa e’ ben diverso da quello di schumacher basta guardare il video.
    Un conto poi sono le sportellate del passato, un conto e’ spingere il tuo avversario sul muro a 300 all’ora.

  7. Iscandar

    19 agosto 2010 at 12:14

    @visce5schumythebest

    e cu si ‘u Vaccarella

  8. NEGATIVEDELTA

    7 ottobre 2010 at 22:33

    Rivedendo su YouTube le imprese di Gilles Villeneuve,Rosberg,Senna,Mansell e altri,negli anni 80/90 ci entusiasmiamo,ma con i parametri odierni tutte queste bellissime prove di coraggio e capacità,astuzia e puro cinismo,
    sarebbero duramente sanzionate.Lo stesso epico duello tra Arnoux e Villeneuve oggi giorno sarebbe probabilmente risolto da una bandiera nera…Come esempio limite il grande Senna
    (fuoriclasse ma decisamente scorretto) sarebbe stato sospeso più di una volta per non parlare di Schumacher negli anni d’oro.Se a questo si riferiva,direi che Berger ha ragione:a quei tempi si rischiava molto di più e senza troppe
    lamentele.
    Invece,la manovra di Schumacher su Barrichello sarebbe stata considerata scorretta anche a quell’epoca:non già nel merito ma per il fatto che Schumy spinge il collega fuori pista (linea bianca).
    L’avesse semplicemente tenuto inchiodato sul limite della pista,sia pure a contatto di gomme,non ci sarebbe stato nulla da eccepire.
    Invece,oggigiorno anche in quest’ultimo caso la manovra sarebbe probabilmente passibile di sanzione.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati