Alonso: “Come sempre anche oggi abbiamo cercato di fare del nostro meglio”

"In gara molto dipenderà anche dal comportamento delle gomme"

Alonso: “Come sempre anche oggi abbiamo cercato di fare del nostro meglio”

I due piloti della Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen e Fernando Alonso, hanno ottenuto il sesto e il decimo tempo nella prima qualifica notturna sulla pista di Sakhir. Tuttavia, il finlandese e lo spagnolo inizieranno la gara di domani, sulla distanza dei 57 giri, dal quinto e dal nono posto in griglia: la parte pulita della pista, vantaggio non da poco. Questo perché Daniel Ricciardo, terzo oggi con la Red Bull, deve scontare la penalità di dieci posizioni sullo schieramento ricevuta in Malesia domenica scorsa.

Kimi è stato quinto in Q1, una posizione davanti a Fernando. Dopo un primo tentativo con gomme Medie, i due si sono visti costretti a passare alle Soft, mescola che si è dimostrata l’unica da usare per tutta la giornata. Il Q2 è stato un po’ più complicato per la Scuderia Ferrari: Fernando nei minuti conclusivi è poi riuscito a piazzarsi quinto, mentre Kimi ha conquistato il decimo posto, l’ultimo utile per passare il turno. Nella parte finale della sessione, il finlandese è riuscito a trovare un giro molto buono, mentre lo spagnolo è stato rallentato da un calo di prestazione che il team dovrà cercare di comprendere meglio.

La squadra più forte al momento ha monopolizzato la prima fila, con Nico Rosberg in grado di portare in pole la sua Mercedes davanti a Lewis Hamilton. La seconda fila domani vedrà invece protagonisti Valtteri Bottas con la Williams e Sergio Perez con la Force India.

Quella di oggi è stata la prima qualifica in notturna della storia del Gran Premio del Bahrain. Gli organizzatori hanno già confermato che il format serale continuerà ad essere adottato anche nei prossimi anni, dal momento che l’inizio ritardato dell’evento è risultato molto popolare tra gli spettatori locali per i quali la domenica è un giorno lavorativo. Si auspica, per quelli presenti al circuito domani, di assistere ad una gara avvincente, nonostante questa sia la prima gara della stagione in cui il consumo di benzina potrà risultare davvero cruciale. Per quanto riguarda le gomme, i dati acquisiti suggeriscono che la strategia migliore sia quella a tre soste. Solo chi avrà un degrado più basso potrà azzardare la tattica a due stop.

Fernando Alonso: “Come sempre anche oggi abbiamo cercato di fare del nostro meglio e ora, per capire il motivo della diminuzione di potenza registrata – giro dopo giro – durante la Q3, dobbiamo aspettare che la macchina rientri dal parco chiuso. Avevamo già visto durante i test invernali che questo circuito era particolarmente adatto alle vetture motorizzate Mercedes, perché sui lunghi rettilinei possono sfruttare la velocità massima, ma viste le prove libere e le prime due porzioni di qualifiche forse avremmo potuto guadagnare qualche posizione in più. Adesso dobbiamo solo pensare a fare bene domani, soprattutto in partenza, visto che siamo sul lato pulito grazie alla penalizzazione inflitta a Ricciardo, e studiare quale sia la strategia migliore, tra due o tre soste. Molto dipenderà anche dal comportamento delle gomme: credo che le Medium a temperature più basse rispetto a quelle in cui abbiamo girato finora potrebbero riservarci delle sorprese”.

Kimi Raikkonen: “Sono abbastanza soddisfatto della mia qualifica, perché fino a questa mattina non mi sentivo completamente a mio agio con la vettura, ma la fiducia che riponevo nei mezzi che avevo a disposizione è stata ripagata dal risultato. Stiamo crescendo in tutte le aree, su motore, acquisizione dei dati, elettronica, e i nuovi pezzi montati sulla vettura hanno migliorato il mio feeling con l’anteriore. Certamente non siamo ancora dove vorremmo essere, ma credo che la direzione sia quella giusta, abbiamo le persone e le possibilità per continuare a crescere. E’ difficile prevedere come andrà la gara domani, perché nella simulazione effettuata ieri con gli pneumatici Medium ero in difficoltà, mentre con le Soft il bilancio è migliorato. Sappiamo di non poter lottare con le Mercedes, ma il risultato di oggi mi rende più fiducioso rispetto alle gare precedenti e farò del mio meglio per portare a casa un bel risultato”.

Pat Fry: “Qui ci aspettavamo di correre in difesa e di vedere un distacco maggiore con la Mercedes, al momento solitaria al vertice della classifica. Le caratteristiche di questa pista non esaltano il potenziale della nostra vettura e i lunghi rettilinei favoriscono le squadre che riescono ad ottenere le velocità di punta più elevate. Per i piloti completare il giro perfetto a Sakhir è sempre difficile e oggi Fernando e Kimi si sono trovati a lottare
contro quattro squadre separate da pochi decimi. In una qualifica complicata per entrambi Kimi ha fatto un buon giro, a conferma dei miglioramenti che cercavamo, mentre sulla vettura di Fernando non siamo riusciti a sfruttare la potenza disponibile. Per effetto della penalità inflitta a Ricciardo domani partiranno entrambi sul lato pulito e dobbiamo cercare di trarre il maggior vantaggio da questa possibilità. Si preannuncia una gara lunga e in salita, in cui le incognite legate ad affidabilità e consumi giocheranno un ruolo importantissimo”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

21 commenti
  1. Phyl

    5 Aprile 2014 at 21:47

    ecco la spiegazione del perchè raikkonen è davanti ad alonso!

    no, xkè altrimenti sarebbe inspiegabile!

    ahahah

    • Marcocelli

      5 Aprile 2014 at 23:09

      Alonso sarebbe partito, come al solito, in 2 fila.
      Ma le corse riservano anche sorprese poco gradite. E’ così che funziona.

      • easyman

        5 Aprile 2014 at 23:39

        Alonso seconda fila? Eccone un altro che crede a babbo natale. Al raccomandato Santander puoi dare anche un missile e non fara un Giro decente figurati se fa uns pole ahahahahaha ma mandatelo a casa quel fallito.

      • Marcocelli

        6 Aprile 2014 at 15:06

        Carissimo easyman
        Alonso nelle prime 2 gare è partito in 2° fila e proabilmente senza il problema alla PU si sarebbe ripetuto anche qui,
        ma evidentemente non tutti i tifosi di calcio hanno buona vista e buona memoria.

  2. robyn

    5 Aprile 2014 at 22:37

    Mi rivolgo a tutto il tim FERRARI , tranne i piloti , miei cari ragazzi del tim FERRARI volevo chiedervi , ma voi guardate il programma MEDY IN SUD !!! e bene li conoscete i Gomorroide

    quando dicono faI SCHIFOOOOOOO e bene anche io volevo dirvi una cosa , alla medy in sud ,

    tim Ferrari……… FATE SCHIFOOOOOOOO

    • Slauzy

      6 Aprile 2014 at 00:06

      “MEDY IN SUD” ???? anche il tuo inglese fa un po’ schifo, eh?

      • BlackTaisi

        6 Aprile 2014 at 05:29

        Beh ti sei perso ” TIM FERRARI”

      • Francesco

        6 Aprile 2014 at 12:12

        TIM FERRARI???

        Cos’è, un nuovo operatore di telefonia mobile???

    • mrwolf

      6 Aprile 2014 at 00:24

      tim… è un nuovo sponsor Ferrari?

  3. robyn

    6 Aprile 2014 at 00:46

    L’unica speranza per noi tifosi e che prima o poi una mia gufata ti becca domenicali , tu non puoi immagginare quante gufate ti mando , i paralisi , un ictus ,che cadi dalle scale e ti rompi l’osso del collo, ecc prima o poi ti devo colpire una mia gufata, solo cosi possiamo levarti dalle Pallllllll
    sei peggio dei nostri politici LA POLTRONA NON LA VOGLIONO PROPIO MOLLARE

    • mattia

      6 Aprile 2014 at 12:35

      😉
      Domenicani è una MACCHIETTA VIVENTE.
      Egli è la triste PARODIA di SE’ STESSO.

      Imbarazzante, patetico, esilarante.
      Un PETO COSMICO lo seppellirà!

      Ahahahahahaha

      • mingo57

        6 Aprile 2014 at 13:46

        Mattia, non dici nulla del tuo Vettel
        Addirittura dietro ad Alonso.
        C H E F I G U R A.

    • kakashi

      6 Aprile 2014 at 12:38

      Va bene questo odio per Domenicali ma qui si sta esagerando. Pensa se accadesse veramente… Il dolore dei suoi figli o della sua famiglia… Ragazzi dai non scherziamo su queste cose!
      Lo sport è un’altra cosa.

  4. Boss Ayrton

    6 Aprile 2014 at 02:57

    premetto che non tifo ferrari!io credo che confermare domenicali sia stato un errore anche se non credo sia il diretto responsabile..a volte si deve cambiare e nella factory ci sono un po di cose che non van bene..la ferrari e’ un secondo piu’lenta..mondiale addio quindi ora devono puntare al 2015!triste ma vero!solo opinione!
    spiace x i tifosi che han 2 grandi piloti!
    salute!

  5. Ronnie

    6 Aprile 2014 at 09:43

    Mi sa che serve una Safety Car sia ad Alonso, che a Vettel che a Ricciardo per puntare al podio a e chiaramente zero problemi al motore per Alonso e zero problemi al cambio per Vettel, anche se secondo me Vettel dovrà di nuovo ritirarsi per qualche rottura, per la Ferrari invece non so, magari il problema al propulsore è solo momentaneo ma vedendo le precauzioni che tutti i team stanno prendendo al primo problema potrebbero chiedergli di ritirarsi!

    • lor

      6 Aprile 2014 at 10:04

      Ritirarsi si! ma dal mondiale!
      La Ferrari ERA la FERRARI. Ora si fa battere da tutti. Non è meglio evitare queste brutte figure?

  6. lor

    6 Aprile 2014 at 09:43

    Montezemolo volevi una macchina rivoluzionaria.
    Bella involuzione hai ottenuto con gli ultimi catorci.
    Che tristezza per Alonso e Kimy.
    Siete terzi con il motore. Bravi! solo che in giro ci sono solo 3 motori.
    Con il telaio non ne parliamo.

    • mattia

      6 Aprile 2014 at 12:25

      Bhè dai…TERZI su TRE,
      però sono sempre… sul podio!
      😉
      Ahahahahahaha

  7. lor

    6 Aprile 2014 at 10:00

    ALONSO quest’anno vi abbandonerà e ve la batterete con la Marussia che potete tenere sotto controllo perché ha il vostro stesso motore.
    Bella prospettiva.
    Tifosi ferraristi quando inizia il GP spegnete la TV e boicottate questa F14T del c.zzo.
    Perché soffrire?

  8. mattia

    6 Aprile 2014 at 12:23

    Ahahahahaah
    Usa ancora il plurale maiestatis…

    O’Spione sempre più RIDICOLO!!!
    😉

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati