FIA: rivisto il divieto di comunicazioni radio ai piloti di F1

Restano vietati solo i consigli di guida

FIA: rivisto il divieto di comunicazioni radio ai piloti di F1

La FIA ha deciso di rivedere il divieto di comunicazioni radio ai piloti e i messaggi dati dai team tramite i cartelli al muretto in vista del GP Singapore di questo weekend. Non saranno ammessi messaggi relativi alle prestazioni dei piloti ma l’atteso divieto relativo alle prestazioni delle vetture sarà positicipato al 2015 per permettere ai team di prepararsi meglio al cambiamento.

La scorsa settimana si è appreso che la FIA aveva dichiarato illegale qualsiasi tramissione radio relativa alle prestazioni della vettura o del pilota in quanto secondo l’articolo 20.1 del regolamento sportivo “il pilota deve guidare la vettura da solo e senza aiuti”.

La Federazione ha poi deciso di rimandare il divieto di comunicazioni riguardanti la vettura fino alla prossima stagione. Restano vietati questi messaggi (via radio o tramite cartelli):

– Traiettorie consigliate
– Contatti con cordoli
– Parametri per il set-up in curve specifiche
– Comparazioni con i tempi intermedi di un altro pilota
– Velocità in curva comparata con altro pilota
– Selezione della marcia comparata con un altro pilota
– Selezione delle marce in generale
– Punti di frenata
– Intensità della frenata comparata ad un altro pilota
– Intensità della frenata in generale
– Stabilità della vettura in frenata
– Uso dell’acceleratore rispetto ad un altro pilota
– Uso dell’acceleratore in generale
– Uso del DRS rispetto ad un altro pilota
– Uso di ogni tasto per il sorpasso
– Tecniche di guida in generale

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

9 commenti
  1. amedim

    19 settembre 2014 at 11:26

    Che pagliacciata..

  2. jack74

    19 settembre 2014 at 11:37

    e pensare che tutti questi aiuti fin ora veniva fatti , praticamente a guidare e’ l’ingegnere ai box , sembrava un offesa all’intelligenza dei piloti

  3. walterc

    19 settembre 2014 at 12:07

    Che prendano esempio dalla moto GP dove non hanno neanche gli specchietti retrovisori…. il talento deve essere il vincitore in una gara no un ingegnere….

    • albo94

      19 settembre 2014 at 12:29

      Una vettura di f1 è giusto un po’ più complicata..sai ?

      • walterc

        19 settembre 2014 at 14:31

        150 kg. con 230 hp… con inclinazioni che sfidano la legge di gravità. . Sai?

  4. Raphael

    19 settembre 2014 at 12:16

    Io mi chiedo solo una cosa, perché? Perché devono uccidere la competizione e creare un puro show-business? Perché nelle competizioni motoristiche comandano gli anglosassoni? E soprattutto perché le masse accettato tutto ciò supinamente, divertiti dallo show che gli propinano senza rendersi conto che è una scatola vuota?

  5. jacvil87

    19 settembre 2014 at 13:39

    Oggi facevo una considerazione: si è fatto un gran parlare delle comunicazioni radio, per alcuni impossibili da togliere per motivi di sicurezza. Strano che in F1 si parli sempre di sicurezza e poi ai piloti venga concesso di avere un mega display stile telefonino sul volante. Tali display sono dei veri e propri computer e come tali hanno menu, sottomenu, funzioni richiamabili, etc. Ora mi chiedo, in virtù di questa “beneamata” sicurezza che tutti vogliono… com’è che si asfaltano le vie di fuga della Parabolica e a nessuno è venuto in mente che un pilota che si distrae guardando un display può essere ancora più pericoloso?! E ancora: ci prodighiamo per la sicurezza stradale pretendendo che i piloti diano l’esempio. E cosa insegnamo ai ragazzini? Che puoi andare anche a 200km/h in autostrada con un telefonino in mano? Riflettiamoci su queste cose prima di sbracciarci per la sicurezza!
    Sicurezza sì, ma a me pare che sia MOOOOLTO a convenienza…

  6. Controaltare

    19 settembre 2014 at 13:42

    Mah, a me personalmente dava fastidio solo sentire frasi del tipo: guarda che il tuo compagno è più veloce di te ! (che tradotto significa: lascialo passare!).
    Queste sono le comunicazioni radio che andrebbero vietate, gli ordini di scuderia diretti o camuffati, che sono odiosi e non vorrei più sentirli in futuro !!
    Il resto mi sembra opinabile, se sia giusto aiutare o no i piloti dal muretto, ognuno può dire la sua.

  7. michele

    19 settembre 2014 at 14:40

    Qualche moccioso incompetente ha fatto i capricci…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

FIA: limiti ai team radio in F1

Non saranno più ammessi consigli dal muretto sulle prestazioni
La FIA ha confermato che in Formula 1 saranno vietate le comunicazioni radio che aiutano le prestazioni della vettura e