Toro Rosso e Acronis, partnership tecnica per la protezione dei dati

Un decimo al giro più lenti se mancano i dati

Toro Rosso e Acronis, partnership tecnica per la protezione dei dati

Toro Rosso e Acronis – Ormai la Formula 1, come tutti ben sanno, è pervasa dalla tecnologia in ogni settore: l’aerodinamica, le gomme, le sospensioni e le power unit. In media ogni weekend di gara prevede diversi GB di dati che ogni scuderia colleziona, analizza ed utilizza per migliorare la monoposto di sessione in sessione e di gara in gara.

E se si venissero a perdere dei dati? Franz Tost, Team Principal della scuderia Toro Rosso, ha dichiarato che perdere i dati di una singola sessione (ad esempio le prime prove libere del venerdì) può comportare la perdita di un decimo di secondo al giro. Cosa che, se applicata alla gara della domenica, vuol dire ritrovarsi nelle file centrali o peggio ancora. Proprio per evitare questa terribile lacuna la scuderia che ha sede a Faenza ha da poco stretto una partnership con Acronis, leader a livello mondiale di soluzioni d’avanguardia per la protezione dei dati digitali.

E come chiarisce JJ Jager (SVP Global Cloud Business): «Vogliamo imparare dal top dell’industria, che si rinnova in ogni momento. Oltre la metà del personale di un Team è composto da ingegneri e noi vogliamo ottimizzare l’incontro tra chi lavora sui dati e chi mette le cose in pratica sul campo, sulla vettura. Red Bull e Toro Rosso analizzano tutti i data nel dettaglio e riescono a migliorare continuamente l’aerodinamica delle monoposto. Ciò non sarebbe possibile senza poter tenere sotto controllo questi dati, riuniti in un unico posto. La raccolta di essi inoltre permette anche di implementare la sicurezza della vettura, permettendo di non avere guasti o incidenti inaspettati pericolosi».

Tra i nuovi prodotti lanciati da Acronis per le aziende troviamo “Acronis Backup 12”, che raccoglie i dati in cloud supportando ben 15 tipi di piattaforme diverse (Microsoft, Amazon, Android, Apple, Linux, VMWare e vSphere) attraverso sistemi fisici e virtuali, nonché dispositivi mobili. Esso si differenzia da tutte le altre soluzioni grazie alla capacità di effettuare i backup e la protezione dei dati aziendali negli odierni ambienti IT cloud ibridi, di modo che un ingegnere di Formula 1 possa sempre visionare i dati ovunque si trovi e con qualunque dispositivo. Con soli 3 click per installarlo, il programma è due volte più veloce rispetto ai principali competitor, permettendo il ripristino in soli 15 secondi (meno di quanto ci impieghi una vettura ad entrare ed uscire dalla pit-lane per la sosta!), di fatto il più veloce al mondo.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Eventi

F1| Toro Rosso e Acronis insieme nello sviluppo

Alla vigilia dell'ItalianGP a Monza si celebra un anno di partnership all'insegna di velocità e protezione dati
Ieri sera al Cosmo Hotel Torri di Vimercate (MB) siamo stati ospiti di Acronis, azienda americana leader mondiale nella produzione