Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 2: Ricciardo precede le Mercedes

Quarto Vettel alle spalle di Bottas. McLaren ferma ai box per oltre sei ore

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 2: Ricciardo precede le Mercedes

Daniel Ricciardo e la gomma hypersoft sono i protagonisti della seconda giornata in pista al Montmelò, con la RB14 la più veloce grazie al tempo di 1:18.047, ottenuto al mattino. Alle spalle dell’australiano, staccata di 3 decimi, la Mercedes di Hamilton e a seguire quella di Bottas, a mezzo secondo. Quarto tempo per la Ferrari di Vettel. Tantissimi i kilometri macinati oggi, con cinque piloti oltre la soglia dei cento giri. Giornata da dimenticare per la McLaren, che è stata costretta ai box per oltre sei ore. I test proseguiranno domani, sempre dalla 9.00 alle 18.00.

Cronaca – Al mattino è Daniel Ricciardo il più veloce, con la mescola hypersoft. Con il miglior tempo di 1:18.357, l’australiano precede Hamilton – con la ultrasoft –
e Vettel – su soft – che sostituisce Raikkonen, fermato da un mal di stomaco. Completano la classifica Alonso, Sainz, Grosjean, Stroll, Ocon, Hartley e Leclerc. Lo spagnolo della McLaren ha richiesto l’intervento della bandiera rossa dopo l’uscita di pista a causa di una perdita d’olio.

Pochissimi minuti dopo le 13.00 Ricciardo si migliora e scende a 1:18.047. I test proseguono senza la consueta pausa pranzo. Tra le 13.00 e le 14.00 però gran parte dei team interrompe di fatto l’attività in pista. Alle 14.08 il primo a riemergere è Nico Hulkenberg con la Renault. Con la gomma soft il tedesco fa segnare 1:21.234, mentre lo raggiungono in pista anche Grosjean e Bottas. Con le medium la Mercedes ottiene il terzo tempo, mentre arriva anche Sirotkin, per la sua prima uscita della giornata. Bottas scende a 1:18.658 e fa superare alla Mercedes quota 100 giri, grazie anche al lavoro svolto da Hamilton al mattino.
Quinta ora di test: Ricciardo rimane davanti seguito da Hamilton, Bottas, Vettel, Alonso, Sainz, Grosjean, Stroll, Ocon, Hartley, Leclerc, Hulkenberg e Sirotkin. Anche la Renault, grazie al lavoro congiunto delle sue due guide, oltrepassa i 100 giri. Con la gomma medium e un nuovo run, anche Ricciardo si unisce al gruppo dei “centisti”.

Breve bandiera rossa, per la STR13 di Hartely bloccata a fine corsia box. Pochi minuti e si riparte. In pista si palesa finalmente anche Raikkonen. Con la gomma soft e il tempo di 1:20.600 Iceman si prende il nono posto. Alle 16.00 il crono di Ricciardo con le hypersoft resiste ancora, e dietro di lui la classifica si completa con Hamilton, Bottas, Vettel, Alonso, Sainz, Grosjean, Stroll, Raikkonen, Hulkenberg, Ocon, Hartley, Leclerc e Sirotkin. A quota 100 giri abbiamo già Red Bull, Sauber, Mercedes e Renault (con entrambi i piloti). Poco dopo si aggiunge anche la Force India.

Con la mescola ultrasoft Bottas fa segnare 1:18.560, sempre terzo, ma a mezzo secondo dal vertice. La McLaren intanto non è più tornata in pista dalle 11.00 del mattino… Si entra nell’ultima ora di test, con Ricciardo leader davanti a Hamilton, Bottas, Vettel, Alonso, Sainz, Grosjean, Raikkonen, Stroll, Hulkenberg, Ocon, Hartley, Leclerc e Sirotkin. Hulkenebrg e Hartley passano nell’ordine quota 100 giri.

A dieci minuti dalla fine, riappare in pista Alonso. Ma ecco che sventola la bandiera rossa: la Sauber di Leclerc finisce nella ghiaia. La sessione riprende pochi minuti dopo le 18.00, per consentire ai piloti di effettuare le prove di partenza.

La Red Bull chiude al comando la seconda giornata davanti a Mercedes e Ferrari.

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Tempi, risultati e giri Giorno 2

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 2: Ricciardo precede le Mercedes
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati