Sistema di penalità a punti in F1 dal 2014

Arriva la patente a punti per i piloti di F1

Sistema di penalità a punti in F1 dal 2014

Come già anticipato verso la fine del mondiale di quest’anno, per il 2014 la FIA introdurrà la superlicenza a punti in Formula 1. Il nuovo sistema di penalità, che potrebbe portare alla squalifica dei piloti in seguito a ripetute infrazioni del regolamento, è ora parte delle regole per la prossima stagione.

L’articolo 4.2 del nuovo regolamento sportivo conferma che ogni pilota che riceve 12 punti di penalità in un periodo di 12 mesi sarà squalificato per una gara.

Il provvedimento, ratificato nel meeting di giugno del consiglio mondiale del Motor Sport della FIA, ha creato per la prima volta un sistema rigido che permette alla Federazione di escludere i piloti da una gara sulla base di una sorta di “patente a punti”.

“Se un pilota riceve 12 punti di penalità la sua licenza sarà sospesa per l’evento successivo e 12 punti sarà sottratti dalla licenza” si legge nel regolamento. “I punti di penalità rimarranno sulla superlicenza di un pilota per un periodo di 12 mesi, in seguito saranno rimossi allo scadere dei 12 mesi successivi”.

Inasprite anche le sanzioni per “unsafe release” dai pitstop. I piloti potranno ricevere penalità in griglia e o penalizzazioni in secondi se la loro vettura sarà fatta partire dopo una sosta in modo non sicuro secondo il giudizio dei commissari. Se una vettura sarà mandata in pista in modo non sicuro durante le libere i commissari potranno infliggere una penalità in griglia se necessario. Se l’episodio accade in gara, il pilota riceverà una penalizzazione in griglia per il GP successivo ma potrà anche essere penalizzato per la gara stessa se sarà in grado di continuare dopo l’episodio. Possibili sanzioni in questo caso sono un drive-through o 10 secondi di penalità.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati