Red Bull, ufficiale l’accordo con ExxonMobil per il 2017

Horner: "Mobil 1 partner ideale per il futuro"

Red Bull, ufficiale l’accordo con ExxonMobil per il 2017

Con una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito, la Red Bull ha confermato che dalla prossima stagione si appoggerà a ExxonMobil per la fornitura di oli e combustibili. Una notizia già nell’aria da qualche settimana e che ha trovato la propria ufficialità nel post Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo atto della stagione 2016. Dopo anni di collaborazione, Red Bull si stacca quindi da Total e prende una via completamente indipendente per quanto riguarda la gestione della power unit marchiata Tag Heuer. Se da un lato troviamo una Red Bull in forte ascesa dopo una stagione coronata da due successi, dall’altra parte possiamo notare la forte crisi della Mclaren che, dopo una serie di addii abbastanza pesanti, perde un partner di rilievo per il proprio futuro.

Ecco le parole di Christian Horner: “Red Bull e Mobil 1 condividono gli stessi ideali di successo e ci è sembrato giusto firmare un accordo di questo tipo per la fornitura di oli e combustibili. Oltre ad accogliere il nostro nuovo partner, voglio ringraziare Total per il supporto di questi anni e gli auguro il meglio per il futuro”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. mingo57

    2 Dicembre 2016 at 14:42

    Si tratta solo di uno sponsor?
    Alla Renault invece qual’è il fornitore di olio e combustibile.
    Perché se non fosse lo stesso, mi chiedo come possano by passare il fornitore del motore.

  2. stefanogue74

    2 Dicembre 2016 at 17:51

    X Mclaren non si parla di un accordo con Bp?

  3. Daytona

    2 Dicembre 2016 at 21:46

    Renault è da sempre partner storico di Total,che con il marchio ELF appare sulle auto di serie.
    Vedremo se ci sarà un accordo Mobil con qualche marchio del gruppo Renault,anche se pare poco probabile,in ogni caso Total sta rivedendo tutti i suoi piani ed ha una importante ristrutturazione in corso.
    Gli accordi tra case petrolifere e costruttori però sono quasi sempre puramente commerciali,solo in pochi casi si completano diventando vere e proprie partnership tecniche.
    È il caso di Shell,che grazie anche alla rivoluzionaria tecnologia GTL ha raggiunto accordi molto importanti a livello mondiale, ad esempio con il gruppo BMW,oltre che sviluppare i propri prodotti con partner storici come Ferrari ed in seguito Maserati.
    Il Motorsport serve anche a questo,contratti da milioni di dollari per le forniture sulle auto di serie, BP-CASTROL dovrebbero diventare fornitori di McLaren per le sue supercar,probabile vedere il marchio Castrol sulle F1 di Woking.

  4. golfsei

    3 Dicembre 2016 at 17:51

    E un fuggi fuggi di sponsor dalla Mclaren mi chiedo se questo glorioso team di cui sono fan restera ancora a lungo in F1

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Marko sicuro: “Horner resta”

Si parlava di un suo allontanamento per via del budget cap
Il consulente della Red Bull, ha voluto fare un chiarimento in merito ad alcune indiscrezioni sull’allontanamento di Chris Horner dalla