Perez si schiera dalla parte di Van der Garde: “I team devono rispettare i piloti”

"Noi abbiamo il nostro lavoro e dobbiamo portare avanti la nostra carriera"

Perez si schiera dalla parte di Van der Garde: “I team devono rispettare i piloti”

Sergio Perez si schiera dalla parte di Giedo Van der Garde. Nelle classiche interviste pre week-end del giovedì, il messicano della Force India, su diretta domanda dei giornalisti, ha espresso una propria opinione sul caso che sta sconvolgendo l’attuale line-up del team Sauber. Secondo l’ex pilota della Mclaren, Giedo Van Der Garde sta semplicemente facendo valere i propri diritti ed è quindi giusto che salga in vettura durante il prossimo fine settimana in terra australiana. L’attuale del team di Vijay Mallya ha fortemente criticato il modo di pensare delle Scuderie moderne, affermando che i piloti non possono e non devono cadere in situazioni di questo genere.

Ecco le parole di Sergio Perez: “I piloti non andrebbero trattati in questo modo. Ogni Scuderia deve rispettare il contratto stipulato con il proprio pilota: noi abbiamo il nostro lavoro e dobbiamo portare avanti la nostra carriera, quindi meritiamo rispetto e non vogliamo finire in situazioni del genere. Se esiste un contratto, dolente o nolente, questo dev’essere rispettato. Non è un punto in cui si può discutere”

“Giedo è un classico esempio di pilota non rispettato. Abbiamo visto tanti casi negli ultimi anni e questo non fa altro che allungare una lunga lista. E’ giusto che faccia valere i suoi diritti” ha concluso.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati