Pastor Maldonado: “La nuova power unit Renault sarà meno complicata rispetto a quella del 2014”

Il pilota venezuelano è ottimista sul nuovo corso transalpino

Pastor Maldonado: “La nuova power unit Renault sarà meno complicata rispetto a quella del 2014”

Secondo Pastor Maldonado l’approccio con la nuova power unit Renault sarà meno complicato rispetto a quello del 2014. Nella stagione d’esordio dei nuovi V6 turbo, la Lotus subì particolarmente la scarsa competitività del motore transalpino, marcando punti solo in tre occasioni.

A livello sportivo, la situazione è migliorata nello scorso anno grazie ai propulsori Mercedes, che hanno permesso alla Lotus di ottenere il podio (con Grosjean) nella gara di Spa. La stessa cosa non si è potuta dire a livello finanziario, visto che la mancanza di fondi ha costretto Enstone a vendere la scuderia alla Renault.

Il pilota venezuelano valuta positivamente il ritorno alla power unit francese: “Ho avuto esperienza con loro in passato, anche se non tutto è girato al meglio. Ma ora sappiamo dove erano incentrati i problemi. Per me sarà molto interessante tornare a lavorare con Renault. Certo non sarà una sfida facile, abbiamo bisogno di costruire una struttura per lottare al vertice, ma la Renault ha tutte le carte per farlo nel migliore dei modi“, ha detto ad Autosport.

Maldonado ha, inoltre, ripercorso il 2015: “Abbiamo fatto un ottimo lavoro in pista e in fabbrica. Non era facile ottenere prestazioni senza aggiornamenti. Scuderie come la Force India sono partite dietro noi, ma poi hanno compiuto importanti passi avanti, ottenendo risultati migliori dei nostri“.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati