Lowe: “L’errore di Monaco valutato fuori dal giusto contesto”

Il direttore tecnico Mercedes se la prende con i critici

Lowe: “L’errore di Monaco valutato fuori dal giusto contesto”

Il vociare seguito allo sbaglio del muretto Mercedes che, a poche tornate dalla conclusione del Gp di Montecarlo, sotto regime di safety car aveva richiamato ai box il leader Hamilton facendogli sfumare una sicura vittoria, ha infastidito e non poco i vertici della scuderia tedesca, punti nell’orgoglio da primi della classe.

“Si è fatto un gran parlare del nostro errore, uno dei pochi, e delle sue conseguenze nei giorni successivi alla gara, purtroppo fuori contesto – ha dichiarato il direttore tecnico Paddy Lowe – Le ragioni di quanto accaduto risiedono in una decisione presa in una frazione di secondo sulla base di dati non giusti. D’altronde non sempre gli azzardi pagano e anche questo fa parte dello sport”.

“L’episodio del Principato è stato duro da digerire soprattutto alla luce dei tanti punti persi – il commento del boss Toto Wolff – Abbiamo imparato la lezione, ora però dobbiamo guardare avanti”.

Chiara Rainis

Lowe: “L’errore di Monaco valutato fuori dal giusto contesto”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. michele

    3 giugno 2015 at 11:32

    E di Hamilton che mi dite?

    Non è solo una questione di punti.

  2. oniram

    3 giugno 2015 at 15:56

    Così rischiano un po’ il ridicolo…. ci vorrebbe poi tanto a dire, “abbiamo fatto una ca77ata, scusate… cercheremo di non ripeterla.”
    Secondo me sarebbe più dignitoso.

  3. il mago della f1

    3 giugno 2015 at 18:02

    Aveva ragione Arrivabene, so stati arroganti, volevano fare gli sboroni, ma hanno fatto i conti senza l’oste.

  4. socmacher

    3 giugno 2015 at 18:46

    Hanno detto :”te lo faccio vedere iiiooo il pit stop veloce, te lo faccio vedere iiioooooo!” 🙂 🙂
    Brafi krukki, molto brafi!
    Ottima scelta!

    Secondo me le gare sta no diventando troppo noiose anche per loro e cosi’ le movimentano un po’!

  5. nonhounnickname

    3 giugno 2015 at 22:31

    Dai ragazzi, non infierite.
    Hanno fatto un errore e ne hanno dato spiegazione. Le uniche scuse, se proprio necessarie, sono tutte per Hamilton, non certo per gli altri.
    Mi sembra ci sia un eccessivo accanimento, da stadio per dirla tutta.
    Io ricordo errori molto più gravi, oltretutto in tinta iridata: il più clamoroso fu un certo pneumatico (sul quale una versione del Nume è una di quelle perle da gustare, aspetto fiducioso).
    Quindi keep calm and Forza Ferrari.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati