Lewis Hamilton: “La perseveranza sarà la chiave del futuro”

"Il 2014 potrebbe rappresentare un'occasione migliore"

Lewis Hamilton: “La perseveranza sarà la chiave del futuro”

Lewis Hamilton ha nuovamente minimizzato le sue aspettative della sua prima stagione in Mercedes, sostenendo di avere un’opportunità migliore per lottare per il titolo nel 2014, quando sarà rivista la parte del regolamento relativa ai motori.

Hamilton ha visitato la fabbrica della Mercedes e ha dichiarato di essere rimasto impressionato dalla “fame” di vittoria del team tedesco. Ma visto che la squadra l’anno scorso si trovava a più di un secondo dalle prime posizioni, il pilota britannico ha confessato di non aspettarsi grandi prestazioni nella prima gara.

“E’ una maratona, non uno sprint e stiamo guardando al lungo raggio”, ha affermato. “Speriamo di essere competitivi; se alla prima gara ci troveremo davanti allora vedremo qualcosa di spettacolare mentre viceversa vorrà dire che stiamo lavorando duramente per arrivare in vetta.”

“Al momento non ho ancora guidato la monoposto, quindi non so quali problemi avessero (l’anno scorso, ndr). Non avevano abbastanza carico aerodinamico, forse, ma è tutto da vedere nel momento in cui guiderò la vettura. Il 2014 potrebbe rappresentare un’occasione migliore in quanto tutti ripartiranno da zero.”

Quando gli è stato chiesto se avesse avuto la pazienza di aspettare per ottenere risultati migliori ha detto: “Sarà il tempo a dirlo, ma sono abbastanza sicuro di quello che faccio.”

“La perseveranza sarà la chiave del futuro.”

Dopo averlo provato per la prima volta, Hamilton ha paragonato la tecnologia del simulatore Mercedes con quello McLaren.

“Il simulatore è un pò diverso da quello che avevamo in McLaren. Quest’ultimo l’ho usato da quando avevo tredici anni quindi ho assistito e partecipato a tutto il suo sviluppo. Qui abbiamo tre simulatori: uno che è molto simile a quello con cui ho iniziato (alla McLaren, ndr) e che non si muove, poi ce n’è un altro che è veramente buono e infine il terzo che è anche il più recente e possiede tutta la tecnologia di quello che la McLaren possiede attualmente.”

“Abbiamo molto lavoro da fare su di esso anche se è bello da guidare. Inoltre, mi ha permesso di avere le prime impressioni della vettura del 2013.”

Gianluca Latina

Lewis Hamilton: “La perseveranza sarà la chiave del futuro”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

15 commenti
  1. amico di frederick

    25 gennaio 2013 at 18:24

    Spero proprio che tu riesca a trasformare quel carro funebre della Mercedes in una vettura da mondiale, ti auguro tutto il successo possibile, tu sei un fenomeno e hai fatto bene ad accettare una sfida simile!Spero tanto che gia’ quest’anno tu riesca a tener dietro il Vitel!

    • gtv916c

      26 gennaio 2013 at 21:39

      Tecnici, manager, piloti, budget: tutti questi preparativi ad altissimo livello in mercedes fanno presagire ad un futuro in grande. Non mi stupirei se nel 2014 fossero loro ad aprire un ciclo come quello Schumi-Ferrari dei primi anni 2000. Io mi auguro che sia dominio rosso.
      Certo che questo sorrisetto di Lewis tipo “Gioconda di Leonardo” nella foto non mi fa stare tranquillo neanche un po’.

  2. MC-Nicky69

    25 gennaio 2013 at 18:42

    L’anno scorso nelle prime fare la Mercedes non era poi neanche male anzi nella prima parte di Stint era veloce salvo poi perdere competitivitá a causa del consumo delle gomme eccessivo.
    Sicuramente come dice Hamilton questa sará una stagione di passaggio in cui i valori in campo non dovrebbero cambiare poi tanto, la vera rivoluzione come sappiamo tutti ci sará nel 2014 e la Mercedes sta puntando con forza le sue energie per il futuro!
    La decisione di Hamilton di andare in Mercedes a parte i soldi verte proprio sulla realistica possibilitá di aprire un ciclo futuro di successi con la Mercedes cosa che la Mclaren non garantirebbe!

  3. gtv916c

    25 gennaio 2013 at 23:23

    La Mercedes sembrerebbe aver sbagliato linea di sviluppo nel fare certe scelte, tipo il doppio DRS, che gli ha impedito di sfruttare le aree di sviluppo che poi si sono dimostrate quelle vincenti, vedi musi flessibili. Resisi conto, credo abbiano abbandonato lo sviluppo dell’auto 2012 ben presto per dedicarsi a fornire a Lewis una buona macchina in ottica 2013. Comunque la mercedes ha messo su uno squadrone: anche se nel 2013 non dovessero combinare granchè, sarei pronto a scommettere su un loro 2014 ai massimi livelli.

  4. michele

    26 gennaio 2013 at 10:28

    Grande Lew!!!!

    • michele

      26 gennaio 2013 at 17:12

      Hamilton anywhere and anytime
      Hamilton in heaven, on earth,
      Hamilton in the air,
      Hamilton walking on the water,
      Hamilton flying in the wind,
      Hamilton in the sun and in the sea,
      Hamilton in mind,
      hamilton in the dream,
      Hamilton and his pride.

    • michele

      26 gennaio 2013 at 17:13

      Hamilton sempre e ovunque
      Hamilton in cielo e in terra,
      Hamilton in aria,
      Hamilton che cammina sulle acque,
      Hamilton che vola nel vento,
      Hamilton nel sole e nel mare,
      Hamilton nella mente,
      Hamilton nel sogno,
      Hamilton ed il suo orgoglio.

      • michele

        26 gennaio 2013 at 17:50

        Birilli!

  5. Federico Barone

    26 gennaio 2013 at 12:17

    Io penso che – finchè Vettel e Newey resteranno in Red Bull – per gli altri sarà molto dura primeggiare. L’unica cosa non controllabile, valevole anche per Vettel e per la squadra (per Newey credo molto meno, o addirittura ininfluente, è ossessionato – in maniera positiva – dall’aerodinamica) potrebbe essere l’assuefazione al successo ed un’inconscia diminuzione di stimoli e concentrazione. Ma non in questo momento e non nei prossimi anni, secondo me. Almeno per quanto riguarda il pilota.

    • gtv916c

      26 gennaio 2013 at 21:44

      E se dicessi “dall’anno prox Newey in Mercedes”? Secondo te sarei da ricovero in ospedale psichiatrico?

      • Federico Barone

        26 gennaio 2013 at 21:59

        Per quale motivo? In fondo Newey ha detto di non voler lavorare a Maranello, ma non di non volerlo fare a Brackley…

        Sarei un po’ sorpreso, tutto qua. In questo momento sembra che Newey si trovi benissimo a Milton Keynes.

      • gtv916c

        26 gennaio 2013 at 22:04

        Io sorpreso neanche un po’…in Mercedes sono in atto le grandi manovre.

      • michele

        28 gennaio 2013 at 13:05

        E’ da un po’ che lo dico (Newey in Mercedes).

        Vi sono tuttavia difficoltà legate soprattutto al fatto che la mercedes non era molto competitiva e non era dotata di apporto umano di elevatissimo livello.

        Ora la squadra si sta rinforzando, come avevano promesso a Lew.

        Tra i nomi sicuro c’è anche quello di mago Merlino,
        ma si sa, tra il dire e il fare c’è di mezzo..

        e quindi apettiamo e vediamo.

        Secondo me la possibilità che Newey vada in Mercedes aumenta sempre più,

        e credo che potrebbero esserci sorprese per il 2014.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Gran Premi

Il GP di Singapore secondo Brembo

Dal 16 al 18 settembre il Marina Bay Street Circuit ospita il 15° appuntamento del Mondiale 2016 di F1
Teatro nel 2008 del primo GP di Formula 1 in notturna, il Marina Bay Street Circuit è rimasto fedele all’ambientazione