La Red Bull sta valutando la rescissione del contratto con Renault

Horner: "Non possiamo permetterci un’altra stagione come questa"

La Red Bull sta valutando la rescissione del contratto con Renault

La Red Bull sta valutando la possibilità di rescindere il suo contratto di fornitura di motori di F1 con la Renault alla fine della stagione 2015. Le tensioni tra le due parti sono cresciute a dismisura a causa dei problemi di affidabilità e di prestazioni delle power unit francesi.

Nel contratto sarebbero presenti clausole legate alle prestazioni e la Red Bull potrebbe sfruttarle per liberarsi e raggiungere un accordo con la Mercedes.

“Non possiamo permetterci di disputare un’altra stagione come questa” ha dichiarato il team boss Christian Horner ad Autosport. “C’è ancora una lunga strada da fare in questa stagione, stiamo lavorando duramente per cambiare passo. Ma questa situazione ci sta danneggiando molto e per noi è molto costosa. Abbiamo speso molto per il motore, non è un motore gratis. Quando si usa un prodotto da cliente a volte la frustrazione prevale”.

Un altro fattore è l’intenzione della Renault di tornare ad essere un costruttore, magari acquisendo un team. Da tempo si parla di trattative in fase avanzata per rilevare la Lotus, il team di Enstone con cui la Renault arrivò all’iride con Fernando Alonso nel 2005 e 2006.

“Abbiamo un accordo fino al 2016 ed è importante capire quali siano i piani di Renault” ha aggiunto Horner. “Poi potremo reagire di conseguenza. Vogliamo capire qual è l’impegno a lungo termine di Renault in F1”.

Quando gli è stato chiesto se sarà facile o meno adattare il progetto della vettura 2016, ormai in fase avanzata, ad un eventuale nuovo motore, Horner ha dichiarato: “Nulla è impossibile. Guardate a cosa fece Ross Brawn, il motore non fu a disposizione fino a dicembre nel 2009. Quando c’è la volontà si trova sempre un modo”.

WOLFF: “LA MERCEDES NON INTERFERIRA’” – Toto Wolff della Mercedes ha assicurato che la casa tedesca non interferirà nelle trattative tra Red Bull e Renault: “Sappiamo che c’è un contratto tra Red Bull e Renault e non interferiremo. La situazione sarà risolta in ogni caso da loro. Se guardate dal punto di vista della Mercedes probabilmente è una cosa sbagliata fornire un quinto cliente in quanto questo potrebbe mettere sotto stress la nostra organizzazione. Inoltre fornire un nostro avversario con grandi risorse è un qualcosa da valutare e giudicare attentamente. Ma da una prospettiva globale, il brand Red Bull è fenomenale e attrae una audience e clienti giovani. Quindi non possiamo escludere la cosa a priori, dobbiamo valutare i pro e i contro e prendere una decisione. Ma non abbiamo ancora raggiunto quella fase perché al momento l’opportunità non esiste a causa del rapporto tra Red Bull e Renault, che noi rispettiamo”.

Il management Mercedes sarebbe al momento diviso sull’eventuale accordo con la Red Bull e la Williams avrebbe un contratto da premium partner di Mercedes che potrebbe condizionare la trattativa con la Red Bull.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. drnice

    23 Agosto 2015 at 11:40

    ergo, i bibitari sono convinti del fatto loro. e che senza motore puoi avere anche il miglior telaio e l’aerodinamica maggiormente ottimizzata, ti attacchi al famoso tram. ergo bis una macchina di newey motorizzata mercedes farebbe paura alla stessa casa madre. ergo ter, per gli altri potrebbero rimanere delle inutili briciole.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati