La FIA dà l’ok a Imola

Il tracciato avrebbe le credenziali per ospitare la F1 ma non i soldi

La FIA dà l’ok a Imola

Se la Germania sta rischiando di perdere la F1 per mancanza di fondi da investire nel rinnovamento delle strutture e nell’organizzazione della gara, peggio potrebbe andare ad Imola, in astinenza da un decennio malgrado i lavori importanti per andare incontro alle esigenze della FIA e pure lei alle prese con problemi economici.

“Lo scorso giugno Charlie Whiting, delegato federale per la sicurezza degli autodromi, ha ispezionato il circuito e ci ha riconfermato la licenza di primo grado, che scadrà nel 2017 – ha spiegato il responsabile del Santerno Pietro Benvenuti ad F1WEB.it – Ciò significa che abbiamo tutte le carte in regola per ospitare il gran premio, tuttavia a mancare sono i soldi. Senza il sostegno delle istituzioni o degli sponsor risulta impossibile mettere in piedi un evento simile. La dirigenza dovrebbe capire che i tempi sono cambiati e che richiedendo così tanto denaro si corre il pericolo di perdere i luoghi storici. Noi siamo disposti ad ogni tipo di intervento ma a certe condizioni. Di una cosa comunque sono certo, l’Italia dovrebbe unirsi per difendere il proprio ruolo nella massima serie”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

La F1 a Imola nel 2017?

Il sindaco della città ha incontrato Mister E a Londra
Dopo anni di assenza (precisamente dal 2006) il Grande Circo potrebbe tornare a correre sul circuito del Santerno. Questo lunedì
News F1

Imola ricorda Gilles Villeneuve

All'evento parteciperà anche la moglie Joanna
Come l’anno scorso avvenne per Ayrton Senna i prossimi 30 aprile e 1 maggio al circuito del Santerno si ricorderà