La Brabham potrebbe tornare in F1 acquistando la Force India

Il leggendario team inglese starebbe progettando un ritorno nella massima competizione motoristica

La Brabham potrebbe tornare in F1 acquistando la Force India

La Force India è da sempre uno dei team più sorprendenti della F1 sin dalla pole position di Giancarlo Fisichella a Spa nel 2009, dopo quel Gran Premio infatti la scuderia è riuscita a scalare lentamente le gerarchie dello sport.

Nel 2016 inoltre il team anglo-indiano è stato in grado di conquistare il quarto posto nei costruttori davanti alla Williams e dietro la Ferrari, tuttavia nonostante i grandi risultati il team non naviga in acque tranquille, il proprietario Vijay Mallya infatti è stato arrestato da Scotland Yard e verrà presto estradato in India.

La “salvezza” della Force India potrebbe essere un marchio storico della F1, la Brabham che secondo alcune voci è impegnata nel tentativo di acquistare quest’ultima, si pensa infatti che il team anglo-indiano sia in vendita per una cifra che oscilla tra i 200 e 270 milioni di euro, e queste voci sono state indirettamente confermate dal finanziatore del progetto Brabham, David Brabham.

“Brabham è un brand con 69 anni di storia nelle corse e la nostra intenzione è quella di portarlo nuovamente in pista. Sin da quanto il progetto è stato lanciato abbiamo ricevuto un sacco di richieste per l’utilizzo delle nostre license, e noi stiamo valutando alcune opzioni. Non posso dire altro” ha dichiarato Brabham.

Se l’accordo dovesse andare a buon fine, Brabham seguirà un modello di business simile a quello della Mclaren con dei piani per creare delle supercar brandizzate appunto dal marchio storico.

Sir Jack Brabham è stato l’unico pilota a vincere un titolo mondiale su una scuderia fondata da lui stesso. Il team è entranto in F1 nel 1962 ed è sempre stato in lotta per posizioni importanti, portando a casa due campionati mondiali nel 1966 e 1967.

Stefano Rifici (@SedyBenoitPeace)

La Brabham potrebbe tornare in F1 acquistando la Force India
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati