I team minori di F1 vogliono ritardare l’introduzione dei motori V6

Probabile un rinvio di uno o due anni

I team minori di F1 vogliono ritardare l’introduzione dei motori V6

Molti team di Formula 1 stanno facendo pressioni sulla FIA per ritardare l’introduzione delle nuove regole sui motori. Le nuove unità V6 turbo dovrebbero debuttare nel 2014 ma secondo le ultime indiscrezioni alcuni team di media classifica si starebbero opponendo per motivi economici.

“Fonti interne a Mercedes, Ferrari e Renault hanno confermato che lo sviluppo dei motori turbo V6 è più costoso del previsto” si legge in un report di Auto Motor und Sport.

“Dal momento che non è stato fissato alcun limite di costo per le forniture dei motori per il 2014, i piccoli team temono costi addizionali”.

Al momento ciascun team cliente non ufficiale paga circa 8 milioni di Euro per i V8 attuali (16 in ogni stagione) e alcuni motori di test, e fino a 5 milioni per il KERS.

Un altro fattore di discussione riguarda la velocità delle vetture di F1, già offuscata dalla crescente competitività delle vetture di GP2. I motori V6 saranno infatti più pesanti di circa 25 Kg.

A questo punto pare ipotizzabile un rinvio dell’introduzione dei nuovi motori al 2015 o al 2016.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

35 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati