HRT, Liuzzi: “Siamo ancora un po’ lontani da quello che vogliamo”

HRT, Liuzzi: “Siamo ancora un po’ lontani da quello che vogliamo”

I due piloti della HRT, Liuzzi e Ricciardo, nonostante siano piuttosto soddisfatti delle prove libere del Gran Premio del Brasile, sentono che c’è ancora un po’ da lavorare sulla macchina per lottare con le Virgin.

Jan Charouz, 24mo: “E’ stato fantastico, essere in pista con gente come Schumacher, Vettel ed Alonso è stato incredibile. E’ un po’ diverso dal fare test, perché ci sono molte più macchine in pista, quindi devi fare anche spazio per non causare traffico. Ho fatto un buon lavoro e sono stato abbastanza vicino a Daniel, che era l’obiettivo principale, e non penso che mezzo secondo sia tanto. La macchina è andata piuttosto bene, è facile da guidare, ma speravo di poter avere più gomma, perché quando oramai avevo imparato la pista, le gomme non erano decisamente al loro meglio, ma è andata così a tutti e sono contento del mio risultato. L’obiettivo era di fare più giri possibili e di abituarmi alla macchina ed alla pista”.

Vitantonio Liuzzi, 24mo: “Ho cercato di recuperare, dato che non ho guidato alla mattina, quindi, è stato comunque un buon pomeriggio. Abbiamo fatto due run con le gomme dure per prendere il ritmo e lavorare sull’assetto della macchina. Abbiamo avuto un po’ di problemi all’inizio per il sottosterzo nelle parti lente, e avevo sovrasterzo nelle parti più veloci. Dopo alcune regolazioni, la macchina andava meglio, ma siamo ancora un po’ lontani da quello che vogliamo. Ho incontrato un po’ di traffico quando stavo provando le gomme morbide, ma sono stato piuttosto competitivo e posso essere ragionevolmente soddisfatto. Non sarà un Gran Premio facile, ma apparentemente, il tempo potrà cambiare e tutto potrà succedere”.

Daniel Ricciardo
, 23mo: “E’ stato un altro venerdì tipico, senza troppe cose particolari da notare. Siamo migliorati nella seconda parte di prove, ma siamo ancora un po’ lontani dal nostro vero potenziale. Ora abbiamo la sera per poter cambiare tutto quello che vogliamo e speriamo di migliorare domani. Sarà un’altra battaglia ravvicinata con le Virgin e dobbiamo dare di più per lottare con loro. E’ un po’ sconnessa la pista, non c’è spazio per errori ed è un circuito storico bello da guidare”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati