GP Malesia: analisi tecnica del venerdì

Tutte le novità tecniche dei top team a Sepang

GP Malesia: analisi tecnica del venerdì

Nonostante la vicinanza temporale tra il Gp inaugurale di Melbourne e quello della Malesia, alcuni team sono riusciti a portare alcuni aggiornamenti tecnici abbastanza significativi.

Il team più attivo, in questa prima giornata di libere è stato senza dubbio la Lotus che ha portato aggiornamenti significativi in ogni area della monoposto. Leggermente modificata l’ala anteriore nella zona delle piastre laterali dove è comparso un nuovo profilo per aumentare il carico deportante all’avantreno e migliorare l’andamento dei flussi nella zona intorno alle ruote anteriori.

Sono stati modificati anche i deviatori di flusso presenti sulle fiancate della monoposto. Come potete vedere dal confronto fotografico, nella versione utilizzata a Sepang è presente una piccola appendice verticale svergolata verso l’avantreno della monoposto. Questa modifica ha comportato anche la modifica del fondo in modo da migliorare l’andamento dei flussi verso il posteriore.


Deflettori Lotus, nuova soluzione

Deflettori Lotus, vecchia soluzione

Nella zona degli scarichi sono state effettuate prove comparative tra i due piloti per riuscire a capire la soluzione migliore. Raikkonen ha utilizzato il nuovo sistema di scarichi con rampe molto simili a quelle utilizzate dalla Red Bull. Questa soluzione differisce dalla precedente, utilizzata da Grosjean, in quanto le rampe scendono molto più rapidamente e i terminali di scarico sono più arretrati. Leggermente modificato anche il tunnel sotto gli scarichi che ora è diventato più alto e corto. Per riuscire a sfruttare nel migliore dei modi le nuove rampe di scarico, gli ingegneri Lotus hanno modificato il profilo estrattore in modo da massimizzare il rendimento dei gas caldi in uscita dagli scarichi.

Poche novità in casa Ferrari che ha proseguito a testare e mettere a punto il materiale utilizzato a Melbourne. Il primo grande sviluppo sulla F138 è previsto per il prossimo gran premio che si disputerà sul tracciato cinese. Dalle immagini della F138 sembra scomparsa la feritoia che aveva fatto tanto clamore durante i test invernali.
Durante la mattinata, entrambi i piloti hanno effettuato alcune prove aerodinamiche testando l’andamento dei flussi nella zona anteriore della monoposto. Massa, invece, ha effettuato alcuni giri con un particolare rastrello montato sul diffusore per raccogliere una serie di dati che saranno sfruttati per migliorare l’andamento dell’estrattore.

Per contrastare le alte temperature che sono previste in questo fine settimana malese, i tecnici della Ferrari useranno una feritoia nella zona degli scarichi per sfogare parte delle altissime temperature che verranno a crearsi in quella zona.

In casa Red Bull, entrambi i piloti, hanno girato con la nuova ala anteriore che era stata scartata a Melbourne.

Nella parte posteriore si sono intraviste alcune piccole novità: all’interno delle ruote, le tre pinne verticali sono state rimosse e in questa versione ne è presente soltanto una. La presa d’aria dei freni è stata ingrandita e spostata in avanti per fare in modo che riesca a convogliare verso la parte bassa dei canali laterali del diffusore, parte del flusso d’aria calda che esce dai terminali di scarico.

Per fare posto al sistema S-Duct, presente sull’anteriore della monoposto, i progettisti di Milton Keynes hanno dovuto compattare ulteriormente i componenti ed hanno dovuto racchiudere in un’apposita scatola i cilindri che raccolgono l’olio dei freni.

La Mercedes si è presentata con una piccola modifica ai turning vanes presenti sotto il muso, che ora hanno una forma sdoppiata, mentre a Melbourne erano composti da una sola appendice.

Cristiano Sponton

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

12 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati