Formula 1 | Resta conferma: “Vettel avrà un nuovo telaio a Barcellona”

"La SF1000 non presenterà grossi aggiornamenti", ha aggiunto l'Ingegnere italiano

Resta: “Arriviamo a Barcellona consapevoli che non sarà certamente un weekend facile per la Scuderia Ferrari"
Formula 1 | Resta conferma: “Vettel avrà un nuovo telaio a Barcellona”

Sebastian Vettel monterà un nuovo telaio nel corso del prossimo Gran Premio di Spagna, sesto appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1.

Nel classico media di anteprima pulivano dalla Ferrari sul proprio sito, Simone Resta ha confermato le indicazioni circolate nel corso delle scorse ore, sottolineando come il tedesco avrà a disposizione una nuova scocca per la gara sul tracciato del Montmelò.

Per quanto riguarda la SF1000, invece, la Rossa affronterà il week-end in Catalogna con lo stesso pacchetto tecnico utilizzato in Gran Bretagna, aspetto che costringerà i piloti ad affrontare un week-end sulla difensiva.

“Arriviamo a Barcellona consapevoli che non sarà certamente un weekend facile per la Scuderia Ferrari, considerato quello che abbiamo visto nello scorso febbraio”, ha dichiarato Simone Resta. “Detto questo, nelle cinque gare fin qui disputate abbiamo lavorato tanto per cercare di migliorare il livello di prestazione della vettura e tirarne fuori tutto il potenziale.

“Troveremo ovviamente condizioni meteorologiche ben diverse, con temperature dell’asfalto previste ampiamente sopra i 40°C: sarà un fattore importante soprattutto per il rendimento degli pneumatici, come si è visto nelle ultime due gare disputate a Silverstone”, ha proseguito.

Sugli aggiornamenti e sul telaio di Sebastian Vettel ha aggiunto: “La SF1000 non presenterà aggiornamenti, ci sarà invece una novità per quanto riguarda i telai a disposizione dei piloti. Infatti, abbiamo deciso di sostituire quello di Sebastian dopo che nella consueta analisi fatta alla fine del secondo weekend di Silverstone si è evidenziata una piccola anomalia causata da un violento passaggio su un cordolo: nulla di particolarmente rilevante in termini di prestazione, ma non c’erano motivi per non procedere in questo senso”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati