Formula 1 | Red Bull, Marko rivela: “Volevamo annunciare il nuovo motorista in Austria, ma l’ultimatum di Renault scadeva domenica”

"Questo accordo è estremamente positivo per noi", ha aggiunto

Formula 1 | Red Bull, Marko rivela: “Volevamo annunciare il nuovo motorista in Austria, ma l’ultimatum di Renault scadeva domenica”

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Auto Bild, Helmut Marko ha parlato del recente accordo tra Red Bull e Honda per il 2019, sottolineando come questa intesa sia una vera e propria opportunità da non gettare per la Scuderia austriaca. Secondo il braccio destro di Dietrich Mateschitz, infatti, Milton Keynes avrà la possibilità di lavorare con un fornitore estremamente importante e che condivide gli stessi ideali di successo del team quattro volte campione.

Per quanto riguarda le tempistiche, invece, Marko ha confermato le scadenze poste da Renault nei giorni scorsi e ha ammesso come queste abbiano giocato un ruolo chiave per quello che riguarda l’annuncio. Le intenzioni, infatti, erano quelle di svelare il motorista in Austria, ma vista la situazione con l’attuale partener si è deciso di anticipare a ieri, chiudendo una parentesi che si protraeva ormai da mesi.

Ecco le parole di Helmut Marko: “Siamo estremamente felici per questo accordo, ma volevamo svelare il nostro futuro dopo la Francia. In un’intervista rilasciata in Canada, infatti, avevo affermato che Red Bull che voleva svelare il motorista solo in Austria, ma Renault ha fatto delle pressioni in tal senso e ci ha dato una deadline che scadeva domenica scorsa. Non avevamo scelta”.

Sulla partnership con Honda ha aggiunto: “Il nuovo aggiornamento introdotto in Canada ha portato circa tre decimi di miglioramento. Purtroppo non è stato sfruttato a dovere per circostanze sfortunate. In molti non capiscono motivo di lasciare Renault, ma questo accordo è estremamente positivo per noi”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati