Formula 1 | Pirelli, strategia a singolo stop per il GP di Monaco

Attenzione alla strada che sceglierà di seguire la Ferrari con Charles Leclerc

Leclerc potrebbe invertire i composti, effettuando il primo run di gara con la mescola media
Formula 1 | Pirelli, strategia a singolo stop per il GP di Monaco

Probabile strategia a singolo stop nel prossimo Gran Premio di Monaco, sesto appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1. Nonostante la gamma C3, C4 e C5 portata da Pirelli sul tracciato del Principato, infatti, il consumo accusato dalle squadre sulle gomme si è rivelato estremamente basso durante le sessioni di giovedì e di ieri, aspetto che quasi certamente creerà un certo livello tra i team per quello che riguarda le strategie.

Proprio in tal senso, la strada più seguita potrebbe essere quella SOFT – MEDIA, con il primo e unico stop fissato poco prima della metà gara. Da seguire con attenzione invece la soluzione che sceglierà di adottare la Ferrari con Charles Leclerc, visto che il monegasco potrebbe invertire i composti, effettuando il primo run di gara con la mescola media.

Da non sottovalutare, ovviamente, il pericolo safety car, aspetto che potrebbe cambiare le carta in tavola nel corso del Gran Premio. Appuntamento alle 15.10 per la partenza di questo Gran Premio di Monaco.

“La mescola soft è stata usata da inizio a fine qualifiche, con temperature leggermente più alte rispetto ai giorni scorsi”, ha dichiarato Mario Isola al termine delle qualifiche di ieri. “Ci aspettiamo una gara a una sosta, a meno che non vi sia qualche imprevisto o si verifichi più degrado”.

“A seconda della strategia, potremmo vedere diversi livelli di gestione dei pneumatici: ad esempio, con un primo stint più lungo su soft, o un secondo stint più lungo sulla medium”, ha aggiunto. “Su questa pista, la tattica viene spesso influenzata dai periodi di safety car, un elemento che potrebbe rivelarsi decisivo”.

Formula 1 | Pirelli, strategia a singolo stop per il GP di Monaco
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati