Formula 1 | Grosjean sulla visita in Mercedes: “Sorpreso dal loro approccio”

"Il team mi ha aperto ogni porta della fabbrica", ha proseguito il francese

Grosjean ha parlato della giornata di lavoro condotta a Brackley
Formula 1 | Grosjean sulla visita in Mercedes: “Sorpreso dal loro approccio”

In una chiacchierata concessa ai microfoni di Canal Plus, Romain Grosjean ha raccontato ogni dettaglio della visita a Brackley di qualche settimana fa, evidenziando come Mercedes abbia tenuto nei confronti del francese un approccio totalmente aperto e privo di “segreti”. Nella giornata in fabbrica, l’ex pilota della Haas ha potuto scoprire ogni reparto della factory, compreso il simulatore, il quale ha successivamente usato per abituatasi alla W10, vettura che dopo il Gran Premio di Francia avrà la possibilità di testare, sempre al Paul Ricard, in una giornata di prova.

“Lavorerò tutto il giorno con la vettura che ha vinto il Gran Premio di Francia nel 2019”, ha affermato il francese. “Si tratta di una grande opportunità per scoprire tutte le qualità di quella vettura. A Brackley ogni aspetto viene curato nei minimi dettagli e puoi sentire l’atmosfera di un team vincente. Sono rimasto parecchio impressionato dalla precisione dall’attenzione che dedicano ai particolari, sia dal punto di vista tecnico che umano”.

“Il team mi ha aperto ogni porta della fabbrica, spiegandomi il funzionamento di tutti gli aspetti inerenti alla guida, compreso il volante”, ha proseguito. “Ho avuto la possibilità di testare il loro simulatore e pian piano mi sono reso di quanto siano avanzati rispetto alla concorrenza. Sono rimasto felice e sorpreso da questo loro approccio. Per quanto riguarda il test, mi hanno detto che proveremo di tutto, quindi sarà un vero e proprio week-end di gara concentrato in un giorno. Sono felice ed entusiasta, non vedo l’ora di cominciare!”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati