Ferrari, Vettel: “Giornata storta, non avevo ritmo, ma ho fiducia nel team”

Sebastian via radio nervoso con Fernando Alonso, reo di rallentarne il passo

Ferrari, Vettel: “Giornata storta, non avevo ritmo, ma ho fiducia nel team”

Quella ammirata nelle prove libere sull’anomalo tracciato Baku non è stata la Ferrari che ci si aspettava di vedere dopo il Canada, bensì solo una lontanissima parente della versione sbarazzina e competitiva di Montreal.

La Rossa ha sofferto con l’annoso problema della temperatura delle mescole, restando sorpresa dal clima piuttosto fresco, che ha impedito alla SF16-H di mandare nella giusta temperatura d’esercizio le mescole Pirelli Soft e Supersoft. Vettel ha chiuso le prove libere in ottava posizione, lontano anni luce (ben due secondi!) da quella Mercedes che solo una settimana fa proprio lui aveva spaventato in qualifica e tallonato in gara. In più Maranello entrambi i piloti di Maranello sono stati rallentati da problemi tecnici alla parte ibirda del propulsore (MGU-K). La speranza è che il team italiano riesca a trovare il bandolo della matassa per la giornata campale di sabato.

“È una giornata non del tutto storta, abbiamo dovuto imparare il tracciato, ma non abbiamo ancora la velocità – così uno sconsolato Vettel parlando alla stampa – La vettura è un po’ difficile da gestire perché il tracciato è sconnesso. Non abbiamo avuto grandi problemi, tutt’è che non siamo stati veloci come volevamo, non abbiamo trovato il passo gara. Mi fido comunque delle capacità della mia scuderia e credo in me stesso”,

Vettel nelle seconde libere ha dato segnali di nervisismo quando, finito dietro la McLaren di Alonso, ha ironizzato sul ritmo tenuto dallo spagnolo: “Non riesco a mandare in temperatura le gomme – il messaggio via radio del tedesco – io non lo so…ma Alonso sta facendo un giro turistico in bus per Baku?”


Antonino Rendina


Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

9 commenti
  1. stefanogue74

    17 giugno 2016 at 18:51

    Sono uno stimaTore di Vettel ancora da quando correva in Toro Rosso, ma quest’anno non mi trovo d’accordo con tutte le sue lamentele. Stavo guardando giusto oggi il gran premio d’Europa del 1993, i doppiati non si spostava e nessuno diceva niente.Capisco il nervosismo per la macchina poco competitiva però c’è un limite.

    • morriss

      morriss

      17 giugno 2016 at 20:51

      questa è la differenza che passa tra uno sportivo ed un tifoso. L obbiettività. Anche io sono un estimatore di seb, ma lamentarsi di continuo oltre a non servire a nulla non lo rendono neanche più simpatico. Quindi seb “giù” il piede e fai ciò che sai!!!

    • stefanoabbadia

      18 giugno 2016 at 10:30

      Condivido, Vettel quest’anno..non avendo una RB supercompetiviva che gli permetteva tutto, si sta lamentando un po troppo e per cose frivole…a parte lui credo che la Ferrari dopo aver recuperato con le nuove soluzioni il gap delal PU dalla PU mercedes (dicaimo che ci siamo quasi e va benino ora) è palesemente carente a livello di telaio e aerodinamica…il tutto però dipende da Allison..in Ferrari dalla primavera 2013…direi che ora non ha piu giustificazioni nemmeno lui..dopo aver dato la colpa degli insuccessi 2014 e 2015 al motorista…tu tuc Mr. Allison, come la mettiamo? (con tutto il rispetto per la tragedia che lo ha colpito ma che nulla c’entra con il progetto vettura 2014 forse non tutto suo…con quello 2015 tutto suo e quello 2016 certamente tutto suo…ricordo che la toro rosso con meta budget e pu ferrari del 2015 non è molto lontana..quindi….riflettere sulle qualità di Mr. Allison)

      mi aspetto che tra due gp leggeremo il seguente comunicato: tenendo conto che le speranze mondiali (??) per i 2016 sono praticamente ridotte, continueremo a sviluppare la vettura attuale ma il grosso delle risorse sarà riversato sul 2017…sigh

  2. Magno

    17 giugno 2016 at 20:37

    Ma… se Alonso era così lento perché no lo ha superato e basta??

  3. Jess

    17 giugno 2016 at 20:52

    Beh ormai siamo abituati alle lamentele, Alonso prima, seb oggi… L’unica cosa che non capisco è come, da almeno 10 anni, la Ferrari non riesca a mandare le gomme in temperatura!!!!

    • f1erally

      17 giugno 2016 at 23:05

      non pensi che le lamentela magari fossero ben motivate??

      visto che hanno sempre gli stessi problemi con ingegneri diversi, con gallerie del vento rimodernate con piloti e team manager anche loro cambiati??

      non lo pensi??

      • stefanogue74

        18 giugno 2016 at 09:39

        Secondo me, le lamentele sono una cosa sbagliatissima. La Ferrari ha bisogno di tranquillità per far crescere il progetto. La F1 non è il calcio dove cambi alcuni giocatori e tutto si risolve. Qui vanno creati progetti a lungo termine con la consapevolezza che si possono prendere anche strade sbagliate e dopo anni si diventa vincenti ( vedi Newey con la Red Bull). E’ anche uno dei motivi per i quali Alonso è andato via, si sono accorti che il suo nervosismo era diventato negativo x il team.

  4. raptor111

    17 giugno 2016 at 21:06

    credo che bisogni aspettare domani, nn tutti oggi si sono mostrati, compresa la redbull, l’essere dietro perfino alla force india e toro rosso la dice lunga… se nn fosse cosi sarebbe molto imbarazzanti…

  5. f1erally

    17 giugno 2016 at 23:01

    non riescono a portare le gomme in temperatura…

    come da 10 anni a questa parte…

    ma non era per colpa di Alonso che voleva la sospensione Pull Road “dicono le capre” che non andavano le gomme in temperatura??

    ma non se ne è andato già da due anni Alonso??

    è ancora colpa sua??

    capreeeeeeeeeeeeeeeeeeeee…………..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | GP Azerbaijan, Baku vicina allo slittamento?

Il Coronavirus potrebbe ostacolare lo svolgimento del GP a Baku
Secondo quanto riportato dal sito Motorsport-Total.com, Baku sarebbe pronta a ufficializzare lo slittamento del Gran Premio d’Azerbaijan, appuntamento che sulla