F2 | Ilott e Schumacher regalano a FDA un doppio podio nel GP d’Ungheria

Shwartzman si conferma leader della classifica piloti

Ferrari Driver Academy sorride dopo la trasferta ungherese di Budapest
F2 | Ilott e Schumacher regalano a FDA un doppio podio nel GP d’Ungheria

Callum Ilott secondo nella scia di Ghiotto, Mick Schumacher terzo al termine di una gara tutta all’attacco. Raccoglie ancora punti pesanti Robert, mentre anche Marcus e Giuliano si piazzano nei primi dieci.

In questa stagione il campionato di FIA Formula 2 continua ad essere terreno di caccia per la Ferrari Driver Academy (FDA). Dopo la vittoria e il terzo posto raccolti ieri nella Feature Race rispettivamente da Robert Shwartzman e Mick Schumacher, questa mattina nella Sprint Race sono arrivati un secondo e un terzo posto grazie a Callum Ilott (UNI-Virtuosi Racing) e, ancora una volta, a Schumacher che ha preceduto il compagno di colori in Prema, Robert Shwartzmann, che ha raccolto altri otto punti preziosissimi in chiave campionato. Per FDA si tratta del nono podio in appena sei gare.

Pista insidiosa. Le vetture hanno tutte preso il via con gomme da asciutto di mescola media, anche se la pista continuava ad essere umida fuori traiettoria costituendo un’insidia non da poco per i piloti. Presto però la situazione si è stabilizzata con Callum Ilott, partito in pole position dopo l’ottavo posto di ieri, che è riuscito a mantenere la prima posizione davanti ai due della Hitech Grand Prix, Luca Ghiotto e Nikita Mazepin, e a Louis Deletraz (Charouz Racing System), Dan Ticktum (DAMS) Mick Schumacher, Robert Shwartzman e a Giuliano Alesi (HWA Racelab).

Cambi gomme. La prima metà della gara è filata via liscia nelle prime posizioni, mentre nelle retrovie, dopo la difficile gara di ieri, si metteva in luce Marcus Armstrong, capace di risalire dal 19° posto a ridosso delle prime dieci posizioni nell’ambito di poche tornate. Presto molte squadre hanno capito che sarebbe stato impossibile raggiungere il traguardo senza cambiare le gomme e così è iniziata una girandola di pit stop che ha ridisegnato la classifica.

Finale. A dieci giri dal termine Ghiotto era nettamente al comando con oltre 20 secondi di vantaggio su Alesi e 38 su Ilott che era il primo pilota ad aver effettuato la propria sosta. Dietro di lui c’erano Deletraz e Mazepin, poi Schumacher e Shwartzman.

Ghiotto ha fatti ricorso a tutta la propria esperienza per arrivare fino in fondo con lo stesso treno di gomme ed è riuscito a precedere di meno di sei decimi Ilott, al secondo podio stagionale, che si è confermato al secondo posto nella classifica generale. Sul terzo gradino del podio per il secondo giorno di fila si è piazzato Mick Schumacher, mentre Shwartzman ha raccolto altri punti importanti. Nella top-10 si sono piazzati anche Armstrong e Alesi, rispettivamente nono e decimo. Robert in classifica guida con 18 punti di margine su Ilott dopo tre round e sei gare. Il prossimo è in programma a Silverstone fra due settimane.


Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati