F1 | Zanardi, Scolletta: “Altra notte stabile, siamo soddisfatti” [VIDEO]

Bollettino medico ore 12: parametri invariati, resta grave il quadro neurologico

Il Direttore del Dipartimento Emergenza Urgenza del Policlinico di Siena ha dato gli aggiornamenti sulle condizioni di Alex
F1 | Zanardi, Scolletta: “Altra notte stabile, siamo soddisfatti” [VIDEO]

Un’altra notte è passata, un’altra notte tranquilla e questo fa ben sperare l’eccellente staff medico del Policlinico di Siena riguardo le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato in terapia intensiva dopo l’intervento neurochirurgico maxillo-facciale per ridurre il grave trauma causato dall’incidente in hand bike.

Il Direttore del Dipartimento Emergenza-Urgenza, Sabino Scolletta questa mattina ci ha aggiornato circa le condizioni di Alex; nei prossimi giorni si deciderà se sospendere la sedazione per valutare il quadro neurologico:

“Alex ha trascorso un’altra notte di stabilità con buoni parametri cardiovascolari, respiratori e metabolici. E’ collegato al ventilatore meccanico, ha un buon adattamento e gli scambi respiratori sono ottimali, siamo molto contenti. Anche questa notte il neuro monitoraggio ha mostrato paramentri di stabilità. Questo dato va preso con tanta cautela perché il quadro neurologico grave potrebbe avere delle evoluzioni repentine”.

“Siamo sempre in contatti con i colleghi neurochirurghi che lo hanno avuto in carico nelle prime ore. Sarà una decisione importante nelle prossime ore ma preferirei dire nei prossimi giorni per cominciare a sospendere progressivamente la sedazione per valutarlo neurologicamente. Speriamo che vada a buon fine nei prossimi giorni”.

“Il pericolo di vita c’è sempre in un paziente ricoverato in terapia intensiva, perché accoglie pazienti critici. Nel suo caso il pericolo potrebbe essere legato a una complicanza repentina che coinvolga il tessuto cerebrale e quindi che il danno neurologico possa destabilizzare la condizione di stabilità. I tre giorni trascorsi ci hanno mostrato parametri stabili e confidiamo che questo possa continuare nei prossimi giorni. Abbiamo bisogno di tenere a riposo il cervello e per questo il cervello ha bisogno di sedativi. Più il tempo passa più il tessuto nervoso è messo a riposo e questo ci permette di sospendere la sedazione per poterlo valutare”.


Ecco il bollettino medico pubblicato alle ore 12:

“Rimangono stabili le condizioni cliniche di Alex Zanardi, ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte dal 19 giugno. La terza notte di degenza in terapia intensiva è trascorsa senza variazioni. Le condizioni cliniche rimangono quindi invariate nei parametri cardio-respiratori e metabolici mentre resta grave il quadro neurologico. Il paziente è sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi è riservata. L’équipe multidisciplinare che lo ha in cura valuterà nei prossimi giorni eventuali azioni diagnostico-terapeutiche da intraprendere”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati