F1 | Williams, zero punti dopo i primi tre GP: mai così male nell’era ibrida

La scuderia di Grove esce con le ossa rotte da questo inizio di 2018. Lowe cerca di guardare positivo dopo Shanghai: "Nostro ritmo migliore della Sauber"

F1 | Williams, zero punti dopo i primi tre GP: mai così male nell’era ibrida

Dopo il disastro del Bahrain, la Williams in Cina ha rialzato leggermente la china portando a termine una gara dignitosa. Il 14° posto di Lance Stroll e il 15° di Sergey Sirotkin sono ancora dei piazzamenti ben lontani da quelle che alla vigilia erano le aspettative della scuderia di Grove ma, quantomeno, qualche piccolo segnale di ripresa si è visto.

Al sito ufficiale della Williams, il direttore tecnico Paddy Lowe ha analizzato così il Gran Premio di Cina: “Sebbene questi non siano dei grandi risultati, rispetto a dove eravamo in Bahrain è fantastico portare due vetture al traguardo al 14° e 15° posto. Oggi eravamo in gara, mentre in Bahrain non eravamo nemmeno in gara, quindi è una sensazione positiva. Guardando il ritmo, siamo stati in grado di battere le Sauber però, grazie alla strategia, siamo stati in grado di battere anche le Toro Rosso e la Haas di Grosjean”.

Archiviati i primi tre Gran Premi della stagione, balza all’occhio un dato allarmante per la Williams: dal 2014, stagione di debutto dell’era ibrida, il team inglese non aveva mai fatto segnare, in termini di punti, un inizio di Mondiale così disastroso.

Ecco i punti ottenuti dalla Williams dopo i primi tre GP delle ultime cinque stagioni:
2014:  30 punti
2015:  48 punti
2016:  29 punti
2017:  16 punti
2018:  0 punti

F1 | Williams, zero punti dopo i primi tre GP: mai così male nell’era ibrida
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati