F1 | Vowles spiega la strategia di Bottas: “Abbiamo preferito non rischiare”

"Scelta obbligata dalle forti vibrazioni accusate sulla vettura di Valtteri", ha affermato Vowles

Vowles ha spiegato la strategia adottata dal muretto sulla vettura di Bottas
F1 | Vowles spiega la strategia di Bottas: “Abbiamo preferito non rischiare”

Nel classico debrief post gara, James Vowles ha spiegato la strategia adottata dalla Mercedes sulla vettura di Valtteri Bottas, sottolineando come il muretto abbia preferito non correre troppi rischi dopo le forti vibrazioni accusate dal finlandese sulle mescole anteriori.

Nonostante la richiesta di una strategia differente rispetto a Lewis Hamilton, lo stratega della scuderia Campione del Mondo ha scelto una linea più conservativa, evitando rischi che avrebbero messo a serio rischio una doppietta fin lì abbastanza “semplice”.

“Intorno al 30° giro della gara, entrambe le vetture erano su Medie e stavano per concludere il loro stint”, ha affermato James Vowles. “Ci aspettavamo di fermarci solo un’altra volta prima della fine della gara. In quel frangente però abbiamo iniziato a notare una vibrazione sulle gomme anteriori di Valtteri che stava diventando sempre più significativa”.

“Ci ha riportato alla mente quanto vissuto a Silverstone, perciò questa volta volevamo evitare che si verificasse qualsiasi tipo di problema”, ha proseguito. “Così invece di richiamare al box Lewis abbiamo scelto di far rientrare Valtteri scegliendo attentamente quale sarebbe stata in quel momento la mescola migliore per andare fino in fondo senza rischi”.

“Considerando il degrado riportato dalle Medie, non ci restava che optare per la Hard. In altre circostanze, come al nostro solito, avremmo fermato Lewis e saremmo stati più che felici di fare qualcosa di diverso con Valtteri. Purtroppo il suo stop si è reso necessario per cause di forza maggiore, quindi non abbiamo potuto fare altro che andare sul sicuro”, ha concluso..

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati