F1 | Leclerc sul rapporto con Vettel: “All’inizio ero intimidito, ma siamo andati subito d’accordo”

"Ci sono stati momenti un po' più difficili, come il Brasile, ma siamo riusciti a gestire la situazione abbastanza bene", ha sottolineato il monegasco

Dal prossimo anno Leclerc avrà un nuovo compagno di squadra: Carlos Sainz
F1 | Leclerc sul rapporto con Vettel: “All’inizio ero intimidito, ma siamo andati subito d’accordo”

Il 2019 ha rappresentato la stagione del grande salto per Charles Leclerc, con il monegasco passato in Ferrari al posto di Kimi Raikkonen che invece ha seguito il percorso approdando in Alfa Romeo. L’alfiere della Rossa ha mostrato di non pagare la pressione, come dimostrano i risultati finora conseguiti, neanche con un compagno di squadra importante come Sebastian Vettel.

Tra i due non sono mancati momenti di tensione, come avvenuto con l’incidente fratricida dello scorso anno a Interlagos, ma al tempo stesso Leclerc ha riconosciuto la sua iniziale timidezza nel doversi confrontare con un quattro volte campione del mondo.

L’inizio della mia avventura in Ferrari è stata diversa rispetto agli altri miei compagni di squadra perché Seb è un campione – ha ammesso Leclerc, intervistato dal sito ufficiale della Formula Uno – Ero intimidito da Seb, ed è normale, ma in realtà è un ragazzo molto normale e molto gentile. Siamo andati molto d’accordo fin dall’inizio”.

L’alfiere della Rossa, che nel dicembre scorso ha rinnovato il suo contratto fino al 2024, ha poi aggiunto: “C’è una competitività che gioca un ruolo nella relazione ma che non cambia mai il modo in cui ci parliamo. Questa è stata una buona cosa. Ci sono stati momenti un po’ più difficili, come il Brasile, che capitano, ma penso che siamo riusciti a gestire la situazione abbastanza bene e siamo riusciti a voltare pagina rapidamente”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati