F1 | Vettel: “Siamo più preparati rispetto al 2016, ma essere primi nei test non serve a nulla”

Il tedesco: "I ragazzi stanno lavorando molto, sono concentrati nel team. Dobbiamo migliorarci sempre più"

F1 | Vettel: “Siamo più preparati rispetto al 2016, ma essere primi nei test non serve a nulla”

Sebastian Vettel rimane con i piedi per terra: nonostante i successi ottenuti in questi giorni di test e gli iniziali entusiasmi di pre-campionato, il tedesco vuole andarci piano. “Stimo cercando di portare avanti il nostro programma. A volte riesci ad andare più forte, altre volte invece no. Per il momento siamo ancora un po’ indietro, ma le prime sensazioni sono ok. Ovviamente sarà diverso nel corso della stagione. È divertente guidare la macchina, vanno più veloci. I ragazzi stanno lavorando molto qui, stanno spingendo tutti, sono concentrati nel team. Dobbiamo migliorarci sempre più”, ha dichiarato ai giornalisti a Barcellona dopo la sessione mattutina.

Vettel e tutto il team Ferrari sembra proprio aver imparato la lezione del 2016: “Siamo più preparati rispetto allo scorso anno, abbiamo imparato molto dalla scorsa stagione. A vedere i risultati ottenuti a fine campionato 2016 viene da pensare che non sia stata una grande stagione, in realtà è stata molto importante, per tutti il lavoro fatto all’interno del team per migliorare sempre più e arrivare al 2017 pronti. Ovviamente lo potremo dire solo a conti fatti, quando arriveremo a Melbourne”, ha continuato.

Il tedesco, comunque, vuole arrivare a Melbourne con delle certezze e pronto per il campionato: “Se dovessimo lottare già per il podio in Australia sarebbe grandioso, ma abbiamo ancora molto da fare, molto da imparare. C’è ancora tempo prima di Melbourne. Stiamo studiando e lavorando come migliore. La Mercedes è la favorita, è stata capace di vincere tre campionati consecutivi, lavorano bene… sono loro quelli da battere”.

I test pre stagionali hanno la loro importanza, questo è certo, ma non serve fare grandi proclami solo perché si è primi o secondi. In fondo, non conta in che posizione chiudi la giornata, ma cosa impari dalla macchina: “Non importa essere primi qui, nei test… non ci dà nessun punto in classifica! È importante, certo, capire i tempi e i comportamenti della macchina. Stiamo migliorando sempre più”, ha concluso Vettel.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati