F1 | Vettel chiede calma: “Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, la strada è lunga, è solo l’inizio”

E stare in Ferrari è come essere in famiglia: "Io mi sento parte del team"

F1 | Vettel chiede calma: “Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, la strada è lunga, è solo l’inizio”

È un Sebastian Vettel molto cauto quello del post GP d’Australia che l’ha visto trionfare: “Sono contentissimo per la vittoria, È tutto bellissimo. Ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra, la strada è lunga, questo è solo l’inizio”, ha dichiarato il tedesco ai microfoni di Mara Sangiorgio di Sky Sport.

Vettel, in conferenza stampa con Hamilton e Bottas, ha riassunto la sua gara e i momenti salienti che hanno poi portato alla vittoria: “Abbiamo abbiamo capito fin dall’inizio che avevamo un gran passo. Lewis stava spingendo cercando di creare divario, io faticavo un po’ però tenevo duro e sapevo che se fosse successo qualcosa alla prima sosta dovevo essere pronto. Però era chiaro che quando gli altri sono rientrati prima di noi non aveva senso seguire la loro strategia, ho cercato di calmarmi perchè avevo esagerato un po’, ma comunque tenendo un ritmo alto e provare a fare un overcut. Ho tenuto duro, abbiamo visto che avevamo il margine giusto e siamo entrati ai box: questa cosa ha funzionato. All’uscita avevo Verstappen e Hamilton in lotta, sono riuscito a tenere la macchina, mantenermi davanti a Verstappen e questo è stato cruciale per la nostra gara. Sono riuscito a creare un piccolo divario, la macchina è andata bene anche con le soft e sono riuscito a mantenere il mio passo e il vantaggio che avevo preso fino a portare la vittoria a casa“, ha confermato davanti ai giornalisti internazionali.

Ma questo 2017 cosa potrà dare alle Ferrari? “È diverso rispetto allo scorso anno. Potevo sempre e comunque spingere. Alla fine abbiamo fatto una bella gara, abbiamo gestito tutto brillantemente e questo è ottimo per il team e per i tifosi. C’era possibilità di spingere, io mi sentivo bene”, ha continuato. E stare in Ferrari è come essere in famiglia: “Io mi sento parte del team e per chi non vive tutto questo è difficile capire cosa fa, come lavora, come gestisce il lavoro. La macchina è stata fantastica è questo è stato un sollevo per noi, questa è solo la punta dell’iceberg. Passeremo una notte grandiosa, abbiamo creato ricordi fantastici e lo fremo ancora”, ha concluso il tedesco.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati