F1 | Verstappen: “Vorrei dominare in Formula 1 per dieci anni”

Spavaldo l'olandese: "Io molto più forte di Ricciardo in qualifica. E se quest'anno avessi avuto una Mercedes o una Ferrari..."

F1 | Verstappen: “Vorrei dominare in Formula 1 per dieci anni”

È un Max Verstappen a tutto tondo quello che ha parlato ad Auto Motor und Sport. Tanti i temi sviscerati dall’olandese: dal suo difficile momento in Red Bull, all’obiettivo di vincere in Formula 1, per passare alla rivalità con il compagno di squadra Daniel Ricciardo. Nonostante si ritrovi solo al 6° posto nella classifica piloti (a pari merito con Sergio Perez), l’olandese si è detto sollevato per i miglioramenti apportati nel corso della stagione sulla RB13: “Rispetto al primo weekend stagionale a Melbourne, la macchina è diventata più veloce, adesso siamo più competitivi. Quest’anno penso di aver sottovalutato la concorrenza: poi abbiamo avuto dei problemi con la galleria del vento che ci hanno ostacolato”.

Il prossimo anno Verstappen spera di avere tra le mani una Red Bull in grado di battagliare per il titolo: “Faremo del nostro meglio per rendere la macchina migliore possibile. Credo nella mia squadra, il team è in grado fare un buon lavoro. Per raggiungere i nostri obiettivi, però, abbiamo bisogno che l’intero pacchetto sia competitivo (in riferimento ai motori Renault, ndr). A tal proposito, quando gli è stato chiesto se quest’anno, con una Mercedes o con una Ferrari, sarebbe riuscito a vincere il Mondiale, non ha esitato: Ne sono sicuro al 100%.

Il pilota olandese si è poi soffermato sui sette ritiri stagionali: “Prima di ogni ritiro, mi ritrovavo in un’ottima posizione. I risultati non riflettono quello che sto facendo quest’anno. Al momento sono comunque abbastanza rilassato. Sto vedendo queste ultime gare della stagione come un mini campionato in cui voglio fare bene”. E sulla rivalità con Ricciardo: “Daniel è sempre stato conosciuto come un pilota veloce in qualifica. Quest’anno sono stato più veloce di lui mediamente tre o quattro decimi in qualifica: è un sacco di tempo”.

Parlando dei suoi progetti futuri, infine, Verstappen ha dichiarato: Vorrei dominare in Formula 1 per dieci anni. Anche se: “Per vincere sette titoli come Michael Schumacher devi avere la fortuna di ritrovarti nella squadra giusta al momento giusto”.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. michele

    27 Settembre 2017 at 15:15

    Non è sufficiente trovarsi nella squadra giusta al momento giusto.

    Bisogna che quella squadra pensi solo a te.
    Con Schumi accadde così.

    Gli altri piloti sapevano già che non ci sarebbe stato posto per loro, se non dopo michael.

    Queste combinazioni possono accadere, ma è difficilissimo.

    Occorre sempre vincere almeno in due team diversi, e sempre con questo sistema.

    Schumi era un grandissimo, ma ebbe anche la fortuna di trovare Briatore e Todt sulla sua strada,

    che lo hanno sempre totalmente privilegiato all’interno del team.

  2. Paolo C.

    27 Settembre 2017 at 17:13

    “Caro” Max, spero che tu di mondiali non ne vinca nemmeno uno.
    E non perchè non penso che tu abbia del talento, ma perchè sei una persona sgradevole, nonchè rappresenti il modello sbagliato per i giovani futuri.

    • michele

      27 Settembre 2017 at 17:27

      Su questo non ti dò torto.

      Max si è affacciato al mondo della F1 senza rispetto per nessuno,

      e questo è ingiustificabile.

      Senna entro in F1 a 24 anni, anch’egli con spavalderia.

      Però, nonostante il carattere, si è sempre mostrato che io sappia molto rispettoso verso chi era arrivato prima di lui.

      Essere consapevole di essere forte non significa rispondere per le rime anche a Lauda,
      pur sapendo che forse non hai tutte le ragioni.

      Ma anche se tu l’avessi, di fronte hai sempre Lauda.

      Cmq il mondo è cambiato. Quelli della mia generazione portavano rispetto,

      che è la cosa più naturale che si possa fare,
      sempre se hai qualcuno che te lo fa capire quando è il momento.

  3. Daytona

    27 Settembre 2017 at 19:35

    Questo moccioso rappresenta tutto il peggio che un pilota possa esprimere.
    Superbo,maleducato,arrogante,irrispettoso,e pure pericoloso..tutte “qualità”che unite al fatto di non aver ancora dimostrato nulla di veramente concreto,lo rendono un personaggio insopportabile.
    E’ fuori da ogni dubbio che abbia un talento formidabile,ma credo che mai come in questo caso,tale dono sia andato sprecato.
    Se avesse vinto la decima parte di quanto è sbruffone..sarebbe in testa al mondiale con 100 punti di distacco,invece ne ha 100 meno del suo compagno!
    Spero vivamente che non faccia mai parte della famiglia Ferrari.

    • michele

      27 Settembre 2017 at 19:43

      Condivido, almeno in parte.

      E’ ovvio che il talento è formidabile,
      ma il il limite di Max è il suo carattere.

      Bisogna vedere come si è formato.

      Certo max secondo me è stato costretto ad assorbire migliaia di nozioni tecniche che doveva applicare,
      evitando assolutamente di sbagliare.

      Ha reagito così.

      Non faccio lo psicologo,
      ma sono convinto che Max deve guardarsi dentro e farsi un esame di coscienza.

      Solo dopo che avrà fatto questo percorso potremo vedere una persona forse nuova,
      allora verrà fuori tutto quello che ha di buono,

      compresa la sua immensa classe.

  4. Daytona

    27 Settembre 2017 at 21:26

    @ Michele
    Si può essere,è molto giovane,anche se credo che un carattere del genere sia difficilmente plasmabile,forse dovuto proprio all” educazione” ricevuta.
    Penso anch’io che andrà valutato col tempo, ma ormai non è più un novellino in F1,se aspetta ancora a maturare,come pilota e come uomo rischia di bruciare il suo enorme talento.
    Nel frattempo fa di tutto per farsi detestare.

  5. attilio

    28 Settembre 2017 at 13:07

    vorrei dire a Verstappen, che schumi andiede in ferrari che era una scommessa. poi è cresciata sia la ferrari che schumi. tu sei lontano anni luce. sei solo arrogante e spregiudicato.
    quando comincerà la FIA a darti qualche bella punizione?
    poi vieni a dire che sei più veloce di ricciardo,
    si peccato che hai 100 punti in meno. come mai?

  6. attilio

    28 Settembre 2017 at 13:09

    e vorrei continuare. gli sei anche andato addosso facendolo ritirare, altrimenti sarebbero anche di più di cento i punti.
    quando capirai che si corre non solo con i piedi
    ma anche con la testa?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati