F1 | Todt predica cautela: “Giusto ampliare il numero delle squadre, ma non bisogna penalizzare gli attuali costruttori”

"Bisogna rispettare gli investimenti di coloro che hanno già speso tanto" ha aggiunto

F1 | Todt predica cautela: “Giusto ampliare il numero delle squadre, ma non bisogna penalizzare gli attuali costruttori”

Nonostante la mini rivoluzione proposta da Liberty Media per la stagione 2021, Jean Todt non vuole “ribaltare” tutto il lavoro di sviluppo portato avanti negli ultimi anni dai motoristi sul fronte power unit. Proprio in tal senso, Todt ha sottolineato come una rivoluzione non sia la giusta strada da seguire per il futuro, soprattutto nei confronti dei motoristi attualmente impegnati in Formula Uno. Secondo il francese, l’idea di portare delle “new entry” nel Circus è assolutamente corretta, ma non bisogna penalizzare chi investe milioni e milioni di euro da anni sulla Formula Uno. Liberty dovrà quindi trovare il giusto equilibrio tra i concetti attualmente in uso (quindi bassi consumi e ibrido.ndr) e quelli in cantiere per la stagione 2021 (livellamento delle prestazioni e abolizione dell’MGU-H.ndr).

Ecco le parole di Jean Todt: “Portare nuove figure in Formula Uno è assolutamente importante, ma non bisogna dimenticare chi è già presente e investe molti soldi su questo sport. Bisogna trovare il giusto compromesso tra i regolamenti attuali e quelli che si stanno studiando per il futuro. Le power unit non hanno convinto su alcuni concetti, ma secondo me non bisogna abbandonare questa strada. Studieremo un progetto che metta insieme tutti questi fattori. E’ importante capire quale sarà la migliore evoluzione per i motori del futuro, ma rispettando sempre gli investimenti di coloro che hanno già speso tanto”..

Roberto Valenti

F1 | Todt predica cautela: “Giusto ampliare il numero delle squadre, ma non bisogna penalizzare gli attuali costruttori”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati