F1 | Surer sposa la scelta della FIA: “Giusto verificare le power unit di Ferrari e Red Bull”

"Bisogna spegnere questa polemica prima di Abu Dhabi", ha aggiunto Surer

La FIA sta visionando i sistemi di alimentazione delle power unit di Ferrari e Red Bull
F1 | Surer sposa la scelta della FIA: “Giusto verificare le power unit di Ferrari e Red Bull”

Marc Surer ha promosso la scelta della FIA di verificare il sistema di alimentazione delle power unit di Ferrari, Red Bull e Haas al termine dell’ultimo Gran Premio del Brasile, penultimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1.

Secondo quanto dichiarato dallo svizzero, infatti, la Federazione ha scelto la via della precauzione, verificando in toto le unità finite sotto la lente d’ingrandimento nel corso delle ultime settimane.

Una scelta logica e assolutamente condivisibile, visto che la speranza comune è quella di spegnere le voci prima di Abu Dhabi, così da non portarsi dietro queste polemiche fino ai test invernali di febbraio.

“Esaminare la Ferrari è la cosa migliore che la FIA possa fare”, l’ex pilota e adesso esperto Marc Surer. “Penso sia stata una mossa davvero buona, visto che le voci circolate nelle ultime settimane devono essere assolutamente stoppate. Non bisogna portarsi dietro questo argomento fino alla prossima pausa invernale. Ferrari avrà un problema sul groppone solo se la FIA troverà qualcosa di irregolare all’interno della sua power unit”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Roberto

    Roberto

    22 Novembre 2019 at 13:45

    E sulla Honda niente? Quindi i bibitari diventano di colpo i più veloci sul dritto in Brasile e la FIA verifica la Ferrari? Quindi Versbatten ordina e la FIA esegue… Mi auguro che venga fatta chiarezza al più presto, perchè questo è un ridicolo baraccone non più uno sport credibile…

  2. undertaker

    23 Novembre 2019 at 10:50

    A quanto pare la FIA ha preso anche una unità Honda della RB.
    Staremo a vedere.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati