F1 | Stampa olandese sicura: Ricciardo aveva firmato un pre-contratto con Ferrari per il 2019

"Prima che andasse alla Renault c'era una sicuramente una firma. Daniel Ricciardo è in Formula 1 per guidare la Ferrari", il pensiero del giornalista Jack Plooij

F1 | Stampa olandese sicura: Ricciardo aveva firmato un pre-contratto con Ferrari per il 2019

Daniel Ricciardo aveva un pre-contratto firmato con la Ferrari valido per la stagione 2019. A rivelare questa indiscrezione di mercato è stato il giornalista televisivo olandese Jack Plooij.

Per Plooij infatti il pilota australiano avrebbe dovuto diventare il compagno di squadra di Sebastian Vettel, ma poi la scelta di Maranello per il dopo Kimi Raikkonen è ricaduta sul giovane Charles Leclerc. Ricciardo invece è approdato alla Renault facendo coppia con Nico Hulkenberg.

Sono quasi sicuro che l’avvocato di Ricciardo avesse un accordo con la Ferrari. Prima che andasse alla Renault c’era una sicuramente una firma. Se questo è stato cancellato per le prestazioni di Charles Leclerc o per qualcos’altro, non lo so, ma alla fine Daniel Ricciardo è in Formula 1 per guidare la Ferrari”, ha sottolineato Plooij.

Il passaggio alla Renault non ha però giovato a Ricciardo, che ha dovuto fare i conti con una monoposto poco competitiva. In 21 GP disputati nel 2019, DR3 ha centrato la zona punti in sole 8 gare conquistando il nono posto nel Mondiale piloti. Il miglior risultato è stato rappresentato dal quarto posto colto nella gara di Monza.

Nel momento in cui firmi per la Renault, sai che potrebbe non andare bene. È stato deluso ed era il numero due del team. Non si aspetta questo”, ha concluso Plooij.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. michele

    17 Dicembre 2019 at 18:37

    E’ un mondo cambiato rispetto a trenta anni fa.

    Oggi è il tempo dei ragazzini.

    Una volta la Ferrari era un sogno ed un punto di arrivo, non un punto di partenza per far fare palestra a novizi di questo sport.

    La Ferrari rimpiangerà Ricciardo, come Hamilton se non lo prenderanno.

    Purtroppo gli affari a volte prendono una piega diversa da quello che dovrebbe e chi ne fa le spese è sempre il Cavallino rampante.

    Sto povero Cavallino sono anni che aspetta. Cercate di non farlo attendere troppo e ricordatevi, ma sono sicuro che lo sapete già, che l’onore della Ferrari è anche quello dell’Italia.

    • Zac

      18 Dicembre 2019 at 13:21

      La carta d’identità di ‘Ferrari N.V.’ è un bell’impiccio tra capitalismo sovranazionalista e retorica nazional-capitalista.
      Non lo trovo molto onorevole andarsi a nascondere in Olanda. Affari e onori loro, non miei.
      Io questo so.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati