F1 | Sabine Kehm ricorda Suzuka 2000: “Vittoria fondamentale per Schumacher e per la Ferrari”

"Non so cosa sarebbe successo che non ce l'avessero fatta. I meccanici versano lacrime vere per una vittoria che avevano inseguito per tanti anni, non ho mai visto qualcosa di così toccante", ha detto la Kehm

F1 | Sabine Kehm ricorda Suzuka 2000: “Vittoria fondamentale per Schumacher e per la Ferrari”

Sabine Kehm, storica portavoce di Michael Schumacher, è stata la protagonista del podcast settimanale Beyond The Grid pubblicato sul sito ufficiale della Formula Uno.

La Kehm, parlando del sette volte campione del mondo, ha ricordato come la vittoria nel GP del Giappone 2000, che permise al tedesco di conquistare il suo terzo titolo iridato e alla Ferrari di porre fine a un digiuno durato 21 anni, sia stata decisiva per il proseguo della carriera del Kaiser e della stessa scuderia di Maranello. Difatti, dopo quel trionfo, la Rossa e Schumacher vinsero ininterrottamente fino al 2004.

Era chiaro che la pressione era estremamente alta, sentivo che era un anno decisivo – ha sottolineato la Kehm -. Non so cosa sarebbe successo se non ce l’avessero fatta. Ha svolto un lavoro incredibile quell’anno e ha dato tutto. Quando Michael ha vinto il titolo a Suzuka non avrei mai immaginato una tale esplosione di emozioni da parte dell’intera squadra. Quando ha tagliato il traguardo le persone nel retro del garage erano in lacrime. Ho capito solo allora cosa significasse quel successo per loro, che lo avevano inseguito per così tanti anni”.

Ha poi aggiunto: “C’erano alcuni meccanici che lavoravano lì da 25 anni e versavano lacrime vere, ma se ne vergognavano e cercavano di coprirle. Non ho mai visto qualcosa di così toccante. Era persino più grande di quanto mi aspettassi”.

F1 | Sabine Kehm ricorda Suzuka 2000: “Vittoria fondamentale per Schumacher e per la Ferrari”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati