F1 | Ricciardo: “Il messaggio sul casco? Non è rivolto alla Red Bull”

L'australiano precisa che la scritta "Stop being them" non ha niente a che fare con la sua ex squadra

F1 | Ricciardo: “Il messaggio sul casco? Non è rivolto alla Red Bull”

La foto postata su Instagram lo scorso 14 marzo da Daniel Ricciardo per salutare l’avvicinarsi della nuova stagione di Formula 1 non è passata inosservata nel Circus. Pubblicata per esprimere l’entusiasmo per l’arrivo del Mondiale, ad alcuni ha lasciato qualche perplessità. La causa? Il messaggio apparso sul casco, “Stop being them”, il cui design è stato affidato dal pilota australiano all’artista Nicolai Sclater.

Per i più maligni un messaggio rivolto alla sua ex squadra, la Red Bull, con la quale non si è  lasciato benissimo, dopo la guerra fredda interna dello scorso anno, segnata dalle gerarchie a favore di Max Verstappen.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Be you. Not them. 2019 helmet. 📷 @vladimirrys

Un post condiviso da Daniel Ricciardo (@danielricciardo) in data:

 

Per molti altri invece un semplice messaggio motivazionale. È stato lo stesso Ricciardo, che a Melbourne non ha vissuto un weekend entusiasmante con la Renault, a precisare che non c’è nessuna dietrologia nei confronti del suo passato: “Non è un messaggio rivolto alla Red Bull. Volevo esprimere la libertà di poter fare quello che voglio e ho pensato di andare su qualcosa di pazzo e diverso. È semplicemente un incoraggiamento ad essere se stessi e non seguire le tendenze. Se ti piace andare in un certo modo, allora sii audace e fallo”.

 

5/5 - (3 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati