F1 | Renault, Alonso completa 93 giri nel primo giorno di test in Bahrain

Lo spagnolo ha guidato la R.S.18

Fernando domani sarà nuovamente in pista
F1 | Renault, Alonso completa 93 giri nel primo giorno di test in Bahrain

Si avvicina a grandi passi il ritorno di Fernando Alonso in Formula Uno, che avverrà ufficialmente nel 2021 alla guida della Renault. In attesa dell’inizio della nuova stagione, lo spagnolo è alle prese con alcuni test per riprendere confidenza con la monoposto. Oggi è andato in scena il primo giorno di prove in Bahrain, sul tracciato di Sakhir, dove il due volte campione del mondo ha guidato la R.S.18 utilizzata nel Mondiale 2018 da Nico Hulkenberg e Carlos Sainz.

Alonso, che è scesa in pista con un casco in versione camouflage bianconera che ha ricordato la livrea utilizzata nei test invernali a Jerez 2015 dalla Red Bull, ha percorso 93 giri. Fernando sarà di scena anche domani a Sakhir per il secondo e conclusivo giorno di prove.

Lo spagnolo intanto, intervistato da L’Equipe, ha parlato della sfida che lo attende il prossimo anno soprattutto a livello fisico: “Non sono pazzo, mi sento solo coinvolto nel progetto per il mio ritorno. Il mio collo non è ancora pronto. Ho lavorato molto in palestra ma niente sostituisce la macchina. Mi servono chilometri. Più guidi in F1 meglio stai”.

Malgrado l’assenza di due anni nel Circus, l’ultima gara l’ha infatti disputata il 25 novembre 2018 sullo Yas Marina Circuit di Abu Dhabi, ha bene in mente l’obiettivo da perseguire. Al tempo stesso ha minimizzato qualsiasi paragone con il difficile rientro di Michael Schumacher. Il tedesco infatti, tornato in Formula Uno nel 2010 in Mercedes, in tre stagioni ottenne un solo podio (a terzo posto a Valencia 2012) e una pole position (GP Monaco 2012) poi revocata.

Sì, voglio vincere – ha ammesso Alonso – Michael ha avuto grandi macchine durante la sua carriera e quando è tornato la sua macchina era normale, tutti siamo rimasti delusi. Nel mio caso potrebbe accadere il contrario. Ho avuto macchine inferiori negli ultimi cinque anni della mia carriera e chissà cosa succederà ora”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati