F1 | Red Bull, Paul Monaghan: “L’aumento di carburante non cambierà le gerarchie”

L'ingegnere capo della Red Bull dice la sua a proposito dell'aumento dei limiti di carburante annunciati dalla FIA per il 2019

F1 | Red Bull, Paul Monaghan: “L’aumento di carburante non cambierà le gerarchie”

Da 105 a 110 kg. È questo l’incremento di carburante che la FIA ha deciso di stabilire come limite massimo per la prossima stagione, nella speranza che lo spettacolo in pista ne esca favorito grazie alla possibilità per i piloti di spingere di più.

Paul Monaghan, ingegnere capo della Red Bull, non ritiene però che questo incremento possa in qualche modo influire sulle gerarchie in pista: “Prendiamo lo scenario ideale secondo il quale, il prossimo anno, la Red Bull è l’auto più veloce. Saremo il primo e il secondo sulla griglia, altri saranno dietro di noi e in gara avremo 110 kg di carburante da bruciare. Se tutti però avremo la necessità di bruciare una certa quantità a inizio gara, non cambierebbe molto l’ordine”. 

Monaghan che continua poi così: “Quello che succederà è che se il nostro motore sarà meno efficiente in termini di consumo di carburante usciremo leggermente più pesanti. Se non altro, ciò che eviteremo è che tutti salgano con l’acceleratore fuori dal rettilineo al fine di risparmiare carburante, che credo sia migliore per lo spettacolo in generale”. 


Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati