F1 | Carey: “La Formula 1 non volterà le spalle all’Europa”

Il manager statunitense parla della possibilità di un GP a Miami e dell'importanza dei circuiti europei

F1 | Carey: “La Formula 1 non volterà le spalle all’Europa”

Con l’avvento di Liberty Media alla guida del Circus, la Formula 1 è in costante fermento, sia in termini di regolamento sia per ciò che riguarda il calendario del Mondiale. Chase Carey, presidente della Formula 1, ha recentemente dato rassicurazioni circa l’intenzione di continuare il GP di Spagna sul circuito del Montmelò, ma la paura dei più “tradizionalisti” è che le gare storicamente corse sui circuiti europei possano pian piano essere messe in ombra dai grossi investimenti proveniente dagli altri continenti.

La proposta di un GP a Miami e le indiscrezioni relative a un possibile appuntamento in Vietnam sembrano dare adito a questi timori, che lo stesso Carey ha voluto però sgonfiare: “Questo è uno sport forte in Europa e l’Europa ne è la casa – ha dichiarato ad Autosport -. Ma crediamo che ci siano opportunità per farlo crescere anche in altri posti come la Cina e gli Stati Uniti, le due maggiori economie mediatiche nel mondo”.

Infine sull’eventualità di una gara a Miami: “Abbiamo annunciato alcune iniziative in Cina di recente quando eravamo a Shanghai e abbiamo fatto alcuni passi per farlo, allo stesso modo stiamo cercando di farlo negli Stati Uniti. Ci sono ovviamente dei passi da compiere, siamo impegnati con altre città negli Stati Uniti, ma pensiamo che Miami sarebbe una città meravigliosa per ospitare una gara”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati