F1 | Racing Point, Stroll va controcorrente: “Sochi pista interessante, mi piace guidare qui”

Perez rievoca il podio del 2015: "Bellissimi ricordi"

F1 | Racing Point, Stroll va controcorrente: “Sochi pista interessante, mi piace guidare qui”

La Racing Point vuole riscattare il weekend negativo di Singapore. A Sochi il team britannico avrà l’opportunità di rifarsi, in una pista che ha visto Perez andare sul podio nel 2015 con quella che all’epoca era la Force India. Anche Stroll si sente fiducioso in vista di questo appuntamento, in un circuito che, a detta sua, lo esalta (nonostante sia effettivamente osceno, ndr).

“E’ sempre interessante andare a Sochi e poter vedere tutti gli edifici dei Giochi Olimpici – ha detto Stroll. Adoro gli sport invernali, quindi è bello poter osservare il villaggio da vicino. Non sono stato nelle montagne, ma l’anno scorso ricordo di averle viste innevate: è stata una bella idea costruire una pista attorno al vecchio villaggio Olimpico. E’ soddisfacente guidare in questo tracciato, si adatta al mio stile e sento che potremo essere competitivi. E’ una superficie molto liscia, il che consente di essere più aggressivo rispetto ad altri circuiti, è simile a Singapore e Abu Dhabi, ossia piste con alcuni rettilinei lunghi seguiti da curve a lenta e media percorrenza. Il DRS è molto importante a Sochi, ma resta un circuito difficile per i sorpassi. Mi piace il fatto che i muri siano così vicini, è una sfida in più! A Singapore abbiamo introdotto un aggiornamento importante ma dobbiamo ancora perfezionare il tutto, e Sochi ci darà la possibilità di farlo”.

“Ho dei bei ricordi a Sochi – ha ammesso Perez. Il mio podio del 2015 è stato speciale, abbiamo optato per una strategia diversa rispetto agli altri e ha funzionato bene. C’era tanta pressione alle mie spalle e l’ultimo giro è stato molto movimentato, ma siamo riusciti ad arrivare al terzo posto. Sochi è un mix tra stradale e permanente, non consente errori, in particolare nell’ultimo settore dove i muri sono molto vicini. Per i piloti è una pista interessante con curve insolite, mi piace molto la 3, è l’unica che mette a dura prova le gomme. Per tanti motivi, il sorpasso non è mai stato così facile come si potrebbe pensare: è sorprendente, visto che abbiamo lunghi rettilinei, ma non è facile seguire la macchina che ti precede da queste parti, si fa fatica in trazione dopo le curve a bassa velocità del terzo settore, e questo può essere un problema perché subito dopo c’è il rettilineo di principale”.

F1 | Racing Point, Stroll va controcorrente: “Sochi pista interessante, mi piace guidare qui”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati