F1 | Racing Point, Stroll: “Hungaroring come Montecarlo, ma senza barriere”

"Difficile trovare il ritmo giusto all'inizio del weekend" ,ha detto il canadese

Le parole di Stroll alla vigilia del Gran Premio d'Ungheria
F1 | Racing Point, Stroll: “Hungaroring come Montecarlo, ma senza barriere”

Lance Stroll ha conquistato i primi punti della sua stagione nel Gran Premio di Stiria. Il pilota canadese è sembrato a suo agio con la RP20, sicuramente la macchina migliore che abbia mai guidato in carriera, e i risultati sono molto simili a quelli di Sergio Perez, se non fosse per il ritiro della prima gara di Zeltweg per via di una noia alla power unit Mercedes. Stroll analizza il circuito di Budapest, prossima tappa del mondiale, paragonandolo anche al tracciato cittadino più famoso del mondo.

“La pista di Budapest è come una mini Monaco, ma senza barriere – ha detto Stroll. La città è fantastica, una delle mie preferita in realtà. E’ un bel posto, ma quest’anno non c’è la classica sensazione di fine lavoro prima delle vacanze estive, abbiamo ancora il desiderio di correre, il che è ancora meglio. Ci sono alte temperature, e questo in pista si trasforma in un grande sforzo per le gomme, specialmente con così tante zone di trazione a bassa velocità. In macchina sei sempre occupato: non è intenso come un circuito cittadino, ma c’è poco tempo per riprendere fiato durante il giro. Tutte le curve ti portano a quella dopo, è difficile trovare il ritmo giusto all’inizio del weekend”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati