F1 | Perez in conferenza stampa: “Ho avuto contatti con altri team”

"Ma non posso dire di più, ho un contratto che mi lega alla Racing Point per i prossimi anni", ha detto Checo

Perez ammette che in questa settimana alcuni team lo abbiano contattato, e dice la sua anche su Vettel
F1 | Perez in conferenza stampa: “Ho avuto contatti con altri team”

Le strade di Sergio Perez e la Racing Point/Aston Martin potrebbero davvero dividersi al termine della stagione. I rumors che vorrebbero Sebastian Vettel in uno dei due sedili del neo nascente team britannico, che prenderà il posto della pantera rosa, si fanno sempre più insistenti, e a farne le spese dovrebbe essere proprio il messicano, per il sollievo di Lance Stroll, figliol prodigo del proprietario del team. Intervistato nella classica conferenza stampa del giovedì, Perez ha dichiarato quanto segue.

“Sono ancora in questa squadra, e per quel che ne so, ho un contratto – ha detto Perez. Vedremo cosa succederà nelle prossime settimane, ma dal mio punto di vista sono ancora legato al team e credo in un futuro qui. Sono in questo sport da 10 anni, quindi capisco che tutto giri intorno agli interessi, è un business. Per andare avanti, tutti devono essere felici. Durante la settimana sono uscite delle voci anche sul fatto di essere stato contattato da un team del paddock, ma non farò nomi. Le voci parlano anche di altri team impegnati in categorie diverse dalla Formula 1, e questo mi sorprende visto il contratto pluriennale con la Racing Point. E’ stata una settimana sorprendente, perché ho ricevuto delle telefonate da alcuni team, ma che altro posso dire?! Ho un contratto, non posso esprimermi di più. Penso che la risposta a tutto possa darla solo il tempo.

Qualcuno vede questo trattamento nei confronti di Perez come una sorta di ingratitudine, visto che il messicano si è impegnato in prima linea per salvare l’ex Force India dando speranza a centinaia di posti di lavoro, ma Checo, intervistato su Sky Sports F1, ha voluto precisare: “Il motivo per il quale abbiamo salvato la squadra non è per il dopo, non ha nulla a che fare con altre cose, è stato fatto solo ed esclusivamente per salvare i lavoratori. Non l’ho fatto perché le persone mi ringraziassero, la squadra non mi deve nulla! Fa parte del gioco, la squadra ha fatto dei passi in avanti ed è bello avere dei nomi importanti accostati al team, vuol dire che abbiamo lavorato bene, facendo progressi e penso che dobbiamo esserne orgogliosi. Vettel è un grande nome in questo sport, ha fatto tanto in carriera: non è certamente un segreto che sia stato fortunato ad aver guidato grandi macchine in questi anni, ma nessuno può togliergli il merito dei successi che ha avuto. Averlo come compagno? Non sta a me decidere, non mi importa chi ho come compagno di squadra. Adesso sono concentrato sul weekend e sul resto della stagione: mi diverte guidare questa vettura. Voglio solo ottenere il massimo da questo campionato e vedremo cosa in seguito che succederà l’anno prossimo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati