F1 | Mercedes, per i media italiani il rinnovo di Hamilton è una partita a scacchi

Hamilton vorrebbe avere voce in capitolo sulla scelta del compagno?

F1 | Mercedes, per i media italiani il rinnovo di Hamilton è una partita a scacchi

Il rinnovo tra la Mercedes e Lewis Hamilton resta ancora avvolto ancora nel mistero nonostante la prossima stagione si avvicini velocemente. I dubbi e i rumor sono tanti, a partire dalla eventuale durata del prolungamento fino allo stipendio di Lewis, passando però per tanti altri aspetti che potrebbero avere un certo peso specifico. Già noi a inizio gennaio avevamo posto dei dubbi in merito ad una trattativa che non si sbloccava.

Molto probabilmente non è una questione di mero stipendio; per colossi come Mercedes e Ineos non dovrebbe essere un problema corrispondere al sette volte campione del mondo un compenso di circa 40 milioni di euro. Più che altro andrebbero conosciuti i progetti a lungo termine, ovvero se ci sia la volontà di proseguire a lungo con Hamilton.

Secondo il settimanale Autosprint, ad esempio, Mercedes avrebbe già messo sul tavolo una proposta annuale a 35 milioni di euro e le discussioni potrebbero invero vertere sulla richiesta di Lewis di avere voce in capitolo sulla scelta del compagno di squadra qualora restasse oltre il 2021.

Hamilton, facendo pesare il suo status di fuoriclasse e pilota più vincente di sempre, ben potrebbe spingere per riservarsi la scelta di porre un veto su George Russell, talento cristallino che potrebbe anche dargli “fastidio” e che ha sbalordito i vertici del team con la performance di Sakhir. Non è un mistero, comunque, che il campione in carica abbia sempre spinto per la conferma di Valtteri Bottas al suo fianco.

Va poi sottolineato – questo ve lo diciamo noi – che Ineos è una azienda già fortemente impegnata nello sport e con grande predisposizione a lanciare giovani talenti. Il colosso chimico due anni fa ha rilevato il team Sky nel ciclismo e ha lanciato un giovanissimo come Egan Bernal, subito vincitore al Tour de France.

Non sappiamo se i nuovi comproprietari della scuderia anglo-tedesca vorranno legare a lungo la loro immagine a Hamilton (scelta che pure gli converrebbe considerando la notorietà di Lewis) oppure tenderanno a “svecchiare” la scuderia per dare una immagine di freschezza, e in quel caso un George Russell in lotta per il campionato sarebbe ideale.

Ci sono, insomma, tanti aspetti da valutare, per un rinnovo che verosimilmente si farà, ma avrà quasi certamente i contorni di un grande compromesso. La firma per ora non c’è, tanto che la Gazzetta dello Sport ha riassunto così la situazione:

“La trattativa tra Hamilton e Mercedes per il rinnovo del contratto scaduto due settimane fa è diventata una partita a scacchi”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati