F1 | La Red Bull vuole sciogliere le riserve sul nuovo partner motoristico entro fine novembre

Il team anglo-austriaco, che a fine 2021 dire addio alla Honda, spinge per l'acquisizione dei propulsori giapponesi

F1 | La Red Bull vuole sciogliere le riserve sul nuovo partner motoristico entro fine novembre

La Red Bull vuole avere certezze entro fine novembre sull nuova partnership motoristica che la accompagnerà dal 2022. La scuderia di Milton Keynes, così come AlphaTauri, dovrà fare a meno della Honda al termine della stagione 2021 quando la casa giapponese dirà addio al Circus.

Una soluzione per il team anglo-austriaco potrebbe essere quella di continuare con la power unit nipponica, brandizzata chiaramente con un altro nome, gestendola autonomamente. Da qui la proposta della Red Bull di avanzare il congelamento dei motori che al momento non ha trovato un fronte comune d’accordo.

Sarebbe un vero peccato vedere quei motori messi in un magazzino da qualche parte in Giappone, la soluzione preferita sarebbe quella di trovare un accordo per continuare con queste power unit ovviamente ribattezzate – ha dichiarato Horner, citato da Formula1.com – Penso che abbiamo avuto discussioni abbastanza produttive dietro le quinte con il titolare dei diritti commerciali e gli organi di governo. Ovviamente ci sono alcuni elementi chiave da attuare prima di prendere qualsiasi impegno sui piani futuri del motore, per quanto riguarda i blocchi del motore e così via”.

Il team principal della Red Bull ha poi aggiunto: “Il motore richiede tempi di consegna lunghi, se dovessimo accettare un progetto del genere ci sarebbe un bel po’ di lavoro che ovviamente dovrebbe essere realizzato e messo in atto. Entro la fine di questo mese dobbiamo consolidare una posizione”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati