F1 | Horner rivela: “Hamilton e Vettel in realtà si odiano”

"Non si può credere a quanto detto in conferenza stampa, è stato solo uno spettacolo per la FIA. Hanno risposto seguendo delle regole e basta"

F1 | Horner rivela: “Hamilton e Vettel in realtà si odiano”

La rivalità tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton continuerà e aumenterà sempre di più – aveva detto Lauda – e si protrarrà per tutta la stagione. Ma nasconde qualcosa di più: nonostante la stretta di mano veloce lontano dalle camere e il siparietto denominato ormai “del rifiuto” durante l’intervista con Valsecchi, sembra proprio che tra i due piloti in lotta per il mondiale non corra buon sangue. Anzi, i due “si odiano”, come ha confermato Christian Horner.

“Non si può credere a quanto detto in conferenza stampa”, ha detto il boss del Red Bull al The Mail. “È stato solo uno spettacolo PR per mantenere la FIA felice. Sono sicuro che erano entrambi abbiano commentato e risposto alle domande dei giornalisti rispettando delle regole. Si odiano l’un l’altro, perché sono il lotta per raggiungere il loro obiettivo. Sarebbe stato molto meglio parlare liberamente, senza le imposizioni dei proprio PR, sarebbe stato più divertente per i tifosi, perché avrebbe realmente mostrato la loro rivalità”, ha continuato Horner, svelando come in realtà le parole dette dai due piloti siano state soltanto di facciata e abbiano ricevuto un vero e proprio brief da parte del loro team di comunicazione che ha imposto loro le frasi da dire ai giornalisti.

La loro battaglia è naturale: “Vettel ha la precisione germanica. Lavora duro e vive la sua vita privata lontano dalle camere. Dall’altro lato c’è il carattere stellare, lucido, dotato, quasi pop, che è di Lewis. Ci sono state tante battaglie, come tra Ayrton Senna e Alain Prost. Lo sport ha bisogno di eroi e di cattivi in ​​modo da poter regalare spettacolo ai fan”, ha concluso.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati